FoodGastronomia

Una nuova linea di prodotti vegan dal vulcano di Yellowstone

Negli Stati Uniti una startup sta per creare una nuova linea di prodotti vegan partendo dai microorganismi del vulcano di Yellowstone.

Negli Stati Uniti una nuova startup dal nome Sustainable Bioproducts ha annunciato di essere pronta a lavorare a una nuova linea di prodotti vegan direttamente dal vulcano di Yellowstone, come è intuibile dal nome scelto, anche sostenibili e a basso impatto ambientale. Questa produzione segna un nuovo importante passo avanti nell’industria dei prodotti a base vegetale, legata sempre più a doppio filo alla sperimentazione in laboratorio e al mondo delle startup.

prodotti vegan vulcano yellowstone

Una linea di prodotti degna di nota soprattutto per due motivi: il primo è che è supportata da alcuni grandi del business mondiale, tra cui Bill Gates; il secondo è che questi nuovi prodotti vegan verranno realizzati con una proteina proveniente dalle sorgenti vulcaniche del Parco nazionale di Yellowstone.

Sustainable Bioproducts e i suoi prodotti vegan

La Sustainable Bioproducts, società appena nata di biotecnologie con attuale sede nel Polsky Center for Entrepreneurship and Innovation dell’Università di Chicago, ha da poco raccolto un finanziamento di 33 milioni di dollari. Tra le società di investimento, oltre a Bill Gates, già sostenitore degli hamburger impossibili della Impossible Food, figurano alcuni colossi e grandi personaggi del business tra cui Richard Branson, Jeff Bezos, il famoso brand dello yogurt Danone e il gigante agricolo Archer-Daniels-Midland Co.

sustainable bioproducts vegan vulcano

Con i soldi ottenuti la startup può avviare il suo lavoro in laboratorio, con l’obiettivo di dare vita a nuovi prodotti vegan, che siano tanto buoni quanto sostenibili, nonché alternative ai prodotti caseari e alla carne.

Una nuova super proteina dal vulcano

Come ha dichiarato Thomas Jonas, il CEO di Sustainable Bioproducts, la super proteina a cui stanno lavorando proviene da uno dei posti selvaggi e incontaminati del pianeta nonché uno degli ecosistemi più complessi. Lui e il team sono arrivati al Parco nazionale di Yellowstone e al suo vulcano, guidati da curiosità e dalla passione e sono rimasti incantati dal modo in cui la vita ottimizza l’uso delle risorse in questo ambiente stimolante; grazie a questa osservazione hanno infatti capito e inventato un modo per rendere le proteine ​​radicalmente più efficienti, sviluppando un’innovativa tecnologia di fermentazione in grado di far crescere proteine ​​con un grande valore nutrizionale e un impatto minimo sull’ambiente.

proteina vulcano Yellowstone

Quello che sta facendo la startup americana è partire, quindi, da microorganismi di sorgenti vulcaniche, che contengono tutti e nove gli amminoacidi essenziali, li alimenta con glicerina e amidi e li fermenta in un laboratorio per creare una base che potrebbe dare un contributo considerevole al mercato degli alimenti vegan. Non resta che aspettare che la natura e la tecnologia facciano il loro corso.

TOPIC veg
blank

Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.