FoodFrutta & Verdura

Tutte le proprietà e i benefici del cocomero

Indiscusso compagno dell’estate il cocomero è ricco di proprietà e benefici interessanti per l’organismo, vediamo quali.

Impossibile non cedere alla tentazione: d’estate il cocomero è indiscusso compagno capace di rinfrescare molte torride giornate. Ma non è solo un ottimo alimento in grado di rinfrescare una giornata in spiaggia o in compagnia, sono diverse le proprietà e benefici del cocomero per cui è interessante mangiarlo anche per altri motivi. Vediamo assieme quali.

proprieta cocomero

Le migliori proprietà e benefici del cocomero

Come molti potrebbero sospettare, la maggior parte del cocomero è composto d’acqua: fino al 95%. Per questa ragione tra le proprietà e benefici del cocomero la sua capacità di mantenerci idratati è decisamente la principale, soprattutto d’estate quanto è consigliabile assumere molti liquidi per contrastare gli effetti del caldo torrido. Ma non è l’unico motivo per voler mangiare il cocomero.

Tra i frutti il cocomero contiene tra le minori quantità di calorie ed è particolarmente indicato per chi segue diete ipocaloriche. Questo frutto contiene infatti solo circa 16 calorie per 100g. Di circa il 5% che rimane oltre all’acqua, il 4% sono carboidrati, lo 0,5% proteine, e lo 0,2% di grassi. Le fibre nel cocomero costituiscono anch’esse circa lo 0,2%. Il cocomero è anche ricco di vitamine e minerali, in particolare vitamina C e vitamina A e in quantità minore delle vitamine B1, B5 e B6. Contiene inoltre quantità interessanti di potassio e magnesio.

Effetti del mangiare il cocomero

Proprio per la presenza d’acqua, il cocomero ha forti capacità diuretiche. Per la presenza di zuccheri se ne sconsiglia invece l’assunzione per i pazienti diabetici. Si tratta di un frutto ricco di carotenoidi e aminoacidi come la citrulina oltre a importanti antiossidanti. La presenza di queste componenti può avere interessanti proprietà, abbassando l’infiammazione e proteggendo l’organismo dallo stress ossidativo, responsabile di molte malattie croniche. Attenzione ai semi tuttavia, ingerirne in quantità elevata può avere effetti lassativi.

Cocomero o anguria?

A seconda della zona d’Italia dove ci si trova, il frutto può essere noto con nomi diversi. “Cocomero” è il termine che deriva dal nome scientifico della pianta Cucumis Citrullus ed è maggiormente utilizzato nelle regioni dell’Italia centro-meridionale. Al Nord tuttavia è più diffuso il termine “anguria” introdotto dal dominio veneto come distorsione del greco antico angóurion che significa semplicemente “cetriolo”. Che sia chiamato con un nome o con un altro, il cocomero è ricco di proprietà e benefici che lo rendono indiscusso re dell’estate.

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.