FoodFrutta & Verdura

Tulsi: proprietà, benefici e controindicazioni del basilico sacro

Il tulsi, noto anche come basilico sacro, è un’erba aromatica dai molti benefici per il corpo. Le proprietà del basilico sacro sono benefiche per pelle, capelli, cuore e non solo.

Il tulsi o basilico sacro è un’erba aromatica appartenente alla famiglia delle Labiateae, come il classico basilico e la menta. Le proprietà e i benefici per l’organismo, che caratterizzano questo alimento, sono davvero tanti: a giovarne sono pelle, capelli e, in generale, tutto il corpo, grazie ai numerosi principi attivi in esso contenuti. Il tulsi può essere assunto sotto forma di tisana, ma non solo. Scopriamo di più su questa erba aromatica, incluse le sue controindicazioni.

tulsi proprietà

Le proprietà del tulsi

Il tulsi proviene da una pianta erbacea annuale originaria dell’India. Tra le sue proprietà il tulsi vanta la presenza di diverse vitamine e sali minerali:

  • vitamina A
  • vitamina C
  • vitamina K
  • potassio
  • calcio
  • magnesio

Non mancano, inoltre, antiossidanti, principi attivi – come l’acido ursolico, l’eugenolo, l’apigenina e la luteina – e oli essenziali dalle proprietà antibatteriche, antinfiammatorie, espettoranti, digestive, antiossidanti e antistress.

I benefici del basilico sacro

I benefici del tulsi, il basilico sacro, sono molteplici, come indicato sulla rivista Healthline con la supervisione medica e scientifica della dottoressa Debra Rose Wilson, PhD, MSN, RN, IBCLC, AHN-BC, CHT. Il tulsi è considerato un antistress naturale: in particolar modo, bere una tisana preparata con le foglie di questa pianta contrasta l’insonnia, gli stati di ansia e persino l’emicrania, grazie al suo effetto sedativo che calma e rilassa. Rinforza, inoltre, il sistema immunitario, per cui il tulsi è utile contro le malattie da raffreddamento come l’influenza, il raffreddore o la tosse: sono gli oli essenziali che rinforzano le difese immunitarie, grazie alle loro proprietà antibatteriche, antinfiammatorie ed espettoranti.

tulsi benefici

Tra i benefici del tulsi, inoltre, quelli per la pelle e i capelli, oltre a purificare il sangue e a regolare gli zuccheri, diminuendo anche il colesterolo cattivo. Una tisana al basilico sacro è il rimedio naturale ideale per fare gargarismi, così da contrastare alitosi, carie, placche e tartaro. Degli impacchi di questa erba aromatica possono, invece, essere utili contro la congiuntivite o per eliminare acne e prurito da punture di insetti.

Gli oli essenziali sono alla base di altri importanti benefici del tulsi per la digestione, per cui può essere utile in caso di dolori addominali o gas intestinali. Questa erba pare riduca, inoltre, la pressione arteriosa con benefici per l’apparato cardiocircolatorio e, grazie alla presenza della vitamina K, aiuta a mantenere il cervello attivo e a preservare la memoria. Le proprietà antiossidanti del basilico sacro, inoltre, contrastano l’invecchiamento e i danni provocati dai radicali liberi.

Il tulsi e le sue controindicazioni

Occorre prestare però attenzione ad alcune controindicazioni del tulsi. Il consumo di tulsi va evitato in caso di determinate malattie, di assunzione di farmaci anticoagulanti, in gravidanza, in allattamento e in caso di allergia. È, comunque, consigliabile chiedere sempre il parere al medico prima di consumare questa erba aromatica. In commercio, è possibile reperire il tulsi in foglie per la preparazione di tè, tisane e decotti, oppure secco da poter aggiungere a minestre e zuppe.

blank
Appassionata da sempre di scrittura, lingue, animali, musica, serie TV e film, mi divido tra questi e altri interessi, cercando di fare delle mie passioni un lavoro e continuo oggetto di studio. Lavoro da anni come web writer e web content editor per alcune testate giornalistiche online, trattando diversi temi tra cui alimentazione veg, animali, salute e benessere.