AmbienteAttualità

Tonnellate di microplastiche piovono dal cielo

Sul Grand Canyon piovano fino a 1.000 tonnellate di microplastiche ogni anno, pari al quantitativo di circa 3 milioni di bottiglie in plastica al giorno..

Tonnellate di microplastiche stanno piovendo dal cielo secondo un nuovo studio dell’Università dello Utah negli Stati Uniti.

pioggia microplastiche

I ricercatori hanno raccolto acqua piovana per oltre un anno in 11 aree protette degli Stati Uniti e i risultati sono stati sbalorditivi.

Il 98% dei campioni selezionati avevano all’interno particelle di microplastiche. Secondo quanto ha riportato al New York Times, importanti riserve naturali come il Grand Canyon vedrebbero piovere fino a 1.000 tonnellate di microplastiche ogni anno, pari al quantitativo di circa 120 milioni di bottiglie in plastica, pari a circa 3 milioni di bottiglie di plastica al giorno.

La plastica, infatti, con il tempo non si consuma ma si disgrega in particelle sempre più piccole fino a livelli infinitesimali che possono depositarsi nei tessuti degli animali e successivamente ingeriti poi dall’uomo.


Finora si erano evidenziati i problemi che le microplastiche stavano causando soprattutto agli oceani ma, grazie a questo nuovo studio, sembra che anche le riserve naturali sulla terra non siano affatto immuni all’inquinamento da plastica.

Le microplastiche, data la loro dimensione, molto inferiore al millimetro possano, grazie ai venti, viaggiare in atmosfera per migliaia di chilometri per poi cadere assieme alla pioggia su una qualsiasi parte del globo terrestre.

Grazie a questa ricerca si è quindi provato che alcune aree degli Stati Uniti, che si credevano finora incontaminate, siano invece inquinate di microplastiche, la cui unica provenienza è ricollegabile alle perturbazioni atmosferiche.

Secondo gli scienziati, inoltre, solamente un quarto delle microplastiche, che sono cadute attraverso la pioggia nei parchi naturali americani, sarebbero provenienti dalle città vicine, mentre tutto il resto proverrebbe da zone geografiche più lontane.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.