BevandeTè & Caffè

Tè di ibisco: proprietà e benefici

Rinfrescante e dissetante il tè di ibisco è ricco di proprietà e benefici che lo rendono un infuso molto apprezzato.

Noto anche come Carcadè, Karkadè o tè dell’Abissinia, il tè di ibisco si caratterizza per il colore rosso intenso e il sapore amaro.  Preparato a partire dai fiori della pianta Hibiscus sabdariffa è diffuso in tutto il mondo. Nel nostro paese è diventato popolare nel periodo coloniale, importato come tradizione dall’Eritrea. Bevibile sia caldo che fresco ha una intensa capacità dissetante e diverse apprezzabili qualità.

te ibisco

Proprietà e benefici del tè di ibisco

Naturalmente povero di calorie, il tè di ibisco è privo di caffeina e una buona fonte di nutrienti e minerali come calcio, ferro, magnesio, potassio e sodio. Contiene inoltre vitamina C, tannini e flavonoidi. L’infuso è inoltre ricco di antiossidanti che possono aiutare a contrastare i danni cellulari causati dai radicali liberi. Tra i principali benefici dell’infuso troviamo la sua capacità di abbassare la pressione sanguigna. Il tè di ibisco non è quindi raccomandato per chi già soffre di pressione bassa. Tra le altre proprietà troviamo anche una forte azione diuretica.  

Studi hanno inoltre evidenziato come il karkadè può avere effetti benefici per chi soffre di diabete e colesterolo alto. In particolare abbassando i livelli del colesterolo LDL aiutando a proteggere da danni i vasi sanguigni. Grazie alla presenza di vitamina C, il tè di ibisco stimola naturalmente il sistema immunitario potendo agire come anti-infiammatorio e anti-batterico. La presenza di vitamine e minerali inoltre, in particolare flavonoidi, può risultare in proprietà antidepressive. L’infuso ha inoltre leggere proprietà lassative, è quindi sconsigliata una assunzione eccessiva.

Preparazione semplice per in infuso gustoso

Tra le qualità migliori del tè di ibisco troviamo tuttavia la sua facilità di preparazione. Proprio come un normale tè basterà infatti lasciare i fiori essiccati o la bustina già pronta in acqua bollente per circa 6-7 minuti. Una volta filtrati i fiori o rimossa la bustina di preparato è già possibile gustare l’infuso caldo. In alternativa è possibile consumarlo anche come fresca bevanda dissetante. Specialmente con l’aggiunta di lime o succo di limone è perfetto per le giornate più calde.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.