FoodGastronomia

Le spugnole sono pericolose? Il segreto dei funghi Morchella è la cottura

Le spugnole sono pericolose? Si tratta di funghi del genere Morchella, una varietà la cui forma ricorda quella della spugna e se cotti correttamente non sono pericolosi per la salute.

Vi siete mai chiesti se le spugnole sono pericolose? Sono una particolare varietà di funghi appartenenti al genere Morchella, caratterizzati da una forma che ricorda proprio quella di una spugna. Sono tossici se mangiati crudi, ma se consumati dopo un’adeguata cottura perdono l’effetto negativo sulla salute. Vi raccontiamo qualcosa in più su questa particolare leccornia.

spugnole pericolose funghi morchella

Le caratteristiche delle spugnole

Ne esistono sei specie in Europa e sembra che almeno due di queste si possano scovare anche in Italia. Si iniziano a trovare a fine inverno, nelle zone con terreno sabbioso e, come molti altri funghi, amano gli ambienti particolarmente umidi ma non i ristagni d’acqua. L’ideale per intenderci sono fiumi e fiumiciattoli, sia che siano in secca che abbiano ancora molta acqua.

Le spugnole sono molto pregiate, dall’aspetto praticamente inconfondibile: il gambo solitamente è pressoché bianco, con un cappello dalla forma caratteristica a spugna la cui forma può variare in base alla specie, anche se è tendenzialmente conica. Anche il colore del cappello può variare in base alla specie, passando dal panna ad un marrone scuro, quasi nero.

caratteristiche spugnole

Le spugnole a tavola: a cosa fare attenzione

I funghi del genere Morchella, almeno quelli della specie elata e esculenta, sono ottimi se ben cucinati, anche se tra le due l’esculenta è sicuramente considerata la migliore. Il sapore è delicato, quasi dolciastro ma molto piacevole. In cucina l’ideale è impiegarlo per salse o puree, magari abbinandolo con della panna.

Si possono essiccare, e in questo caso prima di impiegarle in cucina è necessario lasciarle a bagno alcune ore prima della cottura, mentre se sono fresche si possono cuocere dopo averle lavate con accortezza. E qui arriva la parte più importante: a differenza di funghi come gli ovoli o i porcini, le spugnole sono pericolose se mangiate crude, come riporta anche l’AMINT, l’Associazione micologica nazionale.

I funghi del genere Morchella infatti contengono alcune tossine termolabili che, se non eliminate con una cottura adeguata, possono essere dannose per l’organismo. Come in ogni altro caso prima del consumo è necessario contattare un esperto di funghi nel caso le abbiate raccolte per conto vostro, anche perché esistono alcune varietà di altri generi che possono assomigliare alle spugnole, avendo comunque una diversa tossicità.

TOPIC funghi
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.