FoodGastronomia

Sferificazione con l’Agar Agar, una ricetta vegana semplice da seguire

Sferificare con l’agar-agar è un piccolo trucco che vi permetterà di sorprendere i vostri commensali con piatti creativi. Perfetta soprattutto per i vegani, visto che si tratta di una semplice alga.

La sferificazione con l’Agar Agar è una trovata davvero interessante. Prendete una tecnica che sembra uscita da un laboratorio di chimica, con precise reazioni da seguire, e trasformatela in qualcosa di semplice e, soprattutto, vegana. Niente sali strani o provette, vi basterà decidere quale liquido sferificare e procurarvi della Agar Agar con cui procedere. Senza dimenticarvi ovviamente della siringa.

Sferificazione con Agar agar, una ricetta vegana semplice da seguire

Gli strumenti del mestiere

Nel mondo della sferificazione nella cucina molecolare a farla da padrona è una reazione chimica, quella che avviene tra cloruro di calcio e alginato di sodio. Per quanto relativamente semplice questa lavorazione può spaventare i meno esperti, per i quali però c’è un’alternativa assolutamente percorribile: l’uso dell’Agar Agar.

Per procedere alla sferificazione con l’Agar Agar, una polvere ottenuta dall’alga rossa, dovrete procurarvi sia gli strumenti che gli ingredienti giusti.

Sferificazione con Agar Agar

Strumenti

  • Pentolino
  • Bicchiere alto
  • Siringa (senza ago)
  • Colino
  • Piccola frusta

Ingredienti

  • 200 ml di succo
  • 15 g di fruttosio (opzionale)
  • 1 cucchiaino di Agar Agar (circa un grammo)
  • Bicchiere di olio di semi

Prima di procedere cominciate a mettere il bicchiere di olio di semi in freezer in modo che diventi molto freddo – ma non tanto da solidificarsi, state attenti – mentre nel frattempo potete cominciare a mettere sul fuoco il vostro succo, possibilmente spremuto fresco da qualche frutto. A questo punto aggiungete il fruttosio – opzionale se preferite meno dolcezza – e l’Agar Agar, aiutandovi con la frusta per mescolare i vari ingredienti.

Gli strumenti del mestiere

Quando si sarà disciolta completamente – arrivando a bollore – potete spegnere il fuoco e lasciare raffreddare per qualche minuto. A questo punto non resta che riempire la siringa, ovviamente senza ago, e far cadere goccia a goccia il succo nel bicchiere alto con l’olio gelido. La differenza di temperatura, nello specifico lo shock termico, farà addensare all’istante la goccia contenente Agar Agar, dando vita di fatto ad una sfera. Le potrete mettere ovunque, per guarnire cocktail fatti in casa o dessert creativi, l’unico limite sarà la fantasia.

Fonti immagini: imgur

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.