AmbienteEcologia

Scegliere la banca giusta è il modo migliore per sostenere biologico e ambiente

Promuovere la sostenibilità potrebbe richiedere di scegliere la banca giusta, a quanto pare, il modo più efficace di sostenere biologico e ambiente.

Il tema ecologico è alla base di buona parte dell’attivismo del nostro tempo, ma difficilmente questo comprende un coinvolgimento delle banche. Si tratta tuttavia di un fraintendimento importante considerando che scegliere la banca giusta potrebbe essere il modo migliore per sostenere il biologico e l’ambiente. Come è possibile? Basta accettare la – dura – realtà dei fatti: il denaro è il motore del mondo, anche per quanto riguarda le iniziative virtuose.

banca sostenere biologico ambiente

Cosa c’entrano le banche con biologico, ambiente e sostenibilità?

Il principio di fondo è semplice, il modo più efficace che un privato cittadino ha a disposizione per esprimere il suo sostegno è decidere dove mettere i propri soldi. Si tratti, durante la spesa, di preferire un prodotto a un altro o di una donazione, il concetto non cambia. Per la stessa ragione scegliere la banca giusta potrebbe essere il modo migliore per dare sostegno al biologico e all’ambiente. Sempre più banche, nel mondo, offrono soluzioni finanziarie, investimenti o si impegnano direttamente a favore dell’ambiente. Per fare un esempio estero, la banca inglese Triodos investe i soldi dei suoi clienti solo in progetti con finalità etiche e sociali. Gli investimenti di questa banca a sostegno dell’agricoltura green hanno consentito la produzione dell’equivalente di 37 milioni di pasti biologici.

Per riportare esempi di casa nostra è possibile citare Banca Etica, che investe risparmio di organizzazioni e cittadini impiegandolo per finanziare progetti finalizzati al benessere collettivo e, quindi, ambientale. Oppure, Banca d’Italia, la quale nel Rapporto Ambientale 2019 ha messo in luce, oltre alle sue attività per la riduzione dell’impatto ambientale, anche gli investimenti compiuti nel corso dell’anno in tema di sostenibilità. Dall’altro lato esistono banche che continuano a fare profitto investendo nell’ambito dei combustibili fossili o di settori industriali molto inquinanti. Questo pone di fronte a una scelta, la stessa che si presenta tra gli scaffali dei, già citati, supermercati al momento della spesa. Cosa acquistare? Dove mettere i propri soldi? Scegliere una banca rispetto a un’altra significa appoggiare una filosofia economica invece che un’altra, con tutte le conseguenze del caso.


Allo stesso modo optare per un prodotto biologico al supermercato implica un impatto diverso sull’ambiente ma, solitamente, anche un prezzo maggiorato. Una criticità che potrebbe interessare anche chi decide di scegliere la banca in favore del biologico, dell’ambiente e della sostenibilità. Un problema che, tuttavia, riguarda molte delle scelte di vita ecologiche. Le banche hanno un importante potenziale di spesa e decidere di investire i propri soldi in quelle impegnate in favore della sostenibilità può fare una grande e concreta differenza, a volte maggiore di molte altre attività più comuni in favore dell’ambiente.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.