FoodFrutta & Verdura

Reishi, il re dei funghi dalle grandi proprietà benefiche

Alla riscoperta del reishi, il re dei funghi dalle eccellenti proprietà benefiche e dall’originale impiego in cucina.

Il reishi, anche detto Ganoderma Lucidum, è uno dei funghi più famosi al mondo per le proprietà benefiche, non a caso in Cina e in Giappone è adoperato fin dall’antichità come rimedio tradizionale miracoloso e teraupetico. In altri paesi l’estratto di reishi, ovvero la forma secca in polvere, si sta gradualmente affermando a livello commerciale, anche grazie all’utilizzo creativo e versatile che se ne può fare in cucina se mescolata a bevande o a originali ricette.

reishi

Le proprietà del reishi, il fungo orientale «dell’immortalità»

Il fungo reishi, ancora poco noto da noi, merita in realtà di essere riscoperto e magari integrato nella nostra dieta alimentare, così come i più famosi funghi shitake. Questo fungo è legnoso, lucido, dalla forma caratteristica e dal colore marrone scuro, cresce sugli alberi in estate e in primavera ed è perlopiù coltivato in Asia. Ingrediente prezioso della medicina tradizionale cinese, il reishi in Oriente viene considerato da millenni un cibo curativo, soprannominato addirittura il fungo dell’immortalità poiché si dice sia in grado di rigenerare l’organismo, sia a livello mentale che fisico, e di donare vitalità e longevità.

reishi proprietà

Questo super ingrediente salutare contiene vitamina B, sali minerali e un elevato numero di amminoacidi, triterpeni e polisaccaridi. Tra le presunte proprietà «portentose» e gli aspetti benefici curativi non confermati, si dice che il reishi sia ricco di principi attivi in grado di migliorare il sistema immunitario e circolatorio, di contrastare colesterolo, asma, infiammazioni, allergie di stagione, ipertensione, fatica, stress e stanchezza.

Gli utilizzi in cucina del reishi, dalle bevande alle zuppe

Questo fungo dal gusto particolare e leggermente amaro, viene consumato prevalentemente essiccato. Attenzione però, spesso gli estratti di questo fungo subiscono un processo che ne può impoverire le proprietà nutrizionali; per andare sul sicuro, meglio optare per il reishi in polvere, meglio se proveniente da coltivazioni biologiche e preparato con funghi pregiati accuratamente selezionati.

reishi cucina

Questa soluzione da infatti la garanzia che i funghi non abbiano subito trattamenti chimici o una cottura invasiva. L’uso più diffuso della polvere del re dei funghi è quello di ingrediente base per bevande di vario tipo, tra cui caffè, infusi e tè semplici o aromatizzati. Il reishi si presta bene anche ad altri tipi di preparazioni in cucina, ad esempio è perfetto per aromatizzare zuppe, minestre e brodi saporiti, salutari ed energetici, accompagnato a ingredienti quali zenzero, cavolo verza, miso e zucca, o da aggiungere a verdure al vapore o a gustosi spezzatini di seitan, soia o tofu.

TOPIC Cinafunghi
blank
Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.