FoodGastronomia

Quali sono i cibi che danno sonnolenza?

Vi siete mai chiesti quali siano i cibi che danno sonnolenza? Ne esistono diversi e non tutti inducono il sonno per lo stesso motivo.

Esistono molti cibi che danno sonnolenza, anche se a fare la differenza può essere anche l’orario in cui si mangiano e le attività da svolgere nell’arco della giornata. La cosa interessante è che nonostante ci facciano venire sonno questo effetto si verifica per motivi diversi, legati a particolari composti chimici o al nostro modo di digerire gli alimenti. Ecco a quali cibi dovete fare attenzione per rimanere attivi tutto il giorno.

cibi danno sonnolenza

Fichi, prugne e ciliegie

La frutta ricca di potassio, magnesio e calcio, come i fichi, tende a migliorare il flusso sanguigno e a rilassare i muscoli, finendo tra i cibi che danno sonnolenza da tenere sott’occhio. Anche le prugne contengono magnesio e calcio, assieme alla vitamina B6, che possono aiutare la formazione di melatonina, una sostanza che provoca una sensazione di stanchezza. Lo stesso vale anche per le ciliegie.

LEGGI ANCHE: Con Napflix è subito profondo, inesorabile, sonno

Riso e pasta

Il riso e la pasta sono i primi alimenti a cui fare attenzione quando si tratta di sonnolenza: il problema in questo caso è il loro indice glicemico, molto elevato, che può farci venire una sensazione di stanchezza. È importante precisare però che se assunta nelle giuste quantità la pasta può essere un’ottima fonte di energia per affrontare la giornata, basta non esagerare. Oltre all’indice glicemico potrebbe anche intervenire l’affaticamento causato dalla digestione, sempre se le dosi superano una certa soglia.

Formaggi e latticini

formaggi latticini

Nel caso del formaggio e dei latticini più in generale il problema non sarebbe legato alla curva glicemica o allo sforzo compiuto dal nostro apparato digerente per smaltire il pasto, quanto ad una singola sostanza: il triptofano. Questo amminoacido si è dimostrato efficace nel stimolare la sonnolenza, oltre ad essere reso più efficace dal calcio, presente in maniera abbondante nei derivati del latte.

Mandorle e noci

Come abbiamo già detto per il formaggio, il triptofano è una sostanza che può incidere in maniera significativa sul nostro senso di stanchezza e molta frutta secca ne contiene grosse quantità. A peggiorare ulteriormente la cosa ci pensa il magnesio, un minerale che può avere un effetto rilassante sui muscoli e indurre sonnolenza. Le noci invece contengono melatonina, una sostanza che può aiutare ad addormentarsi.

Cibi fritti

cibi fritti

Anche gli alimenti fritti possono essere considerati tra i cibi che danno sonnolenza, forse tra i più temuti. In questo caso è la lunghezza della digestione a fare la differenza: un cibo più ricco di calorie e complesso da digerire può indurre sonnolenza.

Salsa di soia

Anche la salsa di soia è un alimento che può indurre un forte senso di sonnolenza, tutto grazie al suo elevatissimo contenuto di sodio e isoflavoni. Questi ultimi sono molecole in grado di indurre sonno superata una certa soglia, motivo per cui andrebbero evitate per non incorrere in sonnolenze impreviste.

TOPIC sonno
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.