FoodGastronomiaHot Topic

Potremmo dire addio alla margarina come la conosciamo

Potrebbe essere finita l’era della margarina come la conosciamo oggi, in favore di condimenti meno grassi, più salutari e ecologici.

Presto potremmo dire addio alla margarina come la conosciamo. Al suo posto troveremo altri condimenti spalmabili prodotti esclusivamente con materia prima di origine vegetale, caratterizzati da pochi grassi e un impatto ambientale minimo. A sottolineare questo nuovo trend è Assitol, l’Associazione italiana dell’industria olearia, che sottolinea come la vecchia margarina in pratica ormai non esista più.

Potremmo dire addio alla margarina come la conosciamo

Addio margarina

Oggi i grassi da condimento sono severamente controllati: non possono contenere più del 2% di grassi trans, per intenderci un limite più severo rispetto a quello a cui sono sottoposti prodotti come il burro. Ma le novità non si limitano alla nostra salute, anzi, coinvolgono anche e forse soprattutto quella del pianeta.

Potremmo dire addio alla margarina come la conosciamo

Sono molte le aziende di questo settore ad aver intrapreso un percorso di innovazione per quanto riguarda i processi produttivi, così da ridurre l’impatto ambientale. In particolare concentrandosi sul risparmio di acqua e energia elettrica.

D’altra parte sugli scaffali dei supermercati si vedono sempre più alimenti funzionali, pur trattandosi di condimenti: steroli vegetali, Omega 3, Bio e light sono solo alcune delle nicchie che questi nuovi sostituti della normale margarina stanno occupando. L’obiettivo è quello di introdurre nella dieta sempre più «grassi buoni», in grado di proteggere le arterie e il cuore.

TOPIC grassi
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari riguardo il complicato mondo dell’alimentazione.