FoodSenza glutine

I pop-corn sono senza glutine?

Se pensate che i pop-corn siano senza glutine avreste abbastanza ragione, ma come alcuni magari sanno, non si tratta sempre di una certezza.

I pop-corn sono sempre senza glutine? In molti pensano di sì, del resto il mais è un cereale senza glutine, ma questo snack, se preparato a livello industriale, può smettere di essere considerata gluten-free. Colpevole di questo fatto non è qualche lavorazione particolare del mais, ma la possibile aggiunta di additivi, a cui bisogna fare un po’ di attenzione se si vuole evitare il glutine a tutti i costi.

pop-corn senza glutine

Come finisce il glutine nei pop-corn

A finire sotto accusa sono alcuni topping e condimenti che possono contenere glutine, che può finire ovviamente sui pop-corn più speziati. Questo problema diventa concreto quindi quando i pop-corn non sono lasciati al naturale, senza glutine, ma quando sono conditi con particolari ingredienti.

Fortunatamente sono gusti più diffusi negli USA piuttosto che in Europa, ma quando si comprano pop-corn confezionati è sempre meglio tenere l’etichetta sott’occhio. A richiedere particolare attenzione sono tutti quei condimenti che tentano di mimare il gusto della carne: spesso vengono riprodotti con l’aiuto del seitan, muscolo di grano, ricchissimo di glutine.

Un altro ingrediente che può essere impiegato è il l’amido modificato, che può essere prodotto a partire dal frumento, contenendo così glutine. Questo composto si trova principalmente nei pop-corn aromatizzati al BBQ o alla salsa buffalo, quindi noi europei dovremmo essere abbastanza in salvo.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.