AnimaliAnimali domesticiDolci & Pasticceria

Perché il cioccolato fa male ai cani

Vi siete mai chiesti perché il cioccolato fa male ai cani? Alcuni pensano sia l’eccessiva quantità di zucchero, ma è una sostanza specifica renderlo pericoloso.

Per capire perché il cioccolato fa male ai cani bisogna sapere come questo dolce goloso è composto, assieme a qualche informazione sul metabolismo dei cani. Un’importante informazione di base è che il nostro organismo funziona in maniera diversa rispetto a quello degli altri animali, motivo per cui una sostanza non pericolosa per noi umani per un animale può essere veleno. Il cioccolato, purtroppo, rientra in questa categoria e non è colpa dell’eccessiva quantità di zuccheri che contiene.

cioccolato fa male cani

La teobromina fa male ai cani

A rendere il cioccolato pericoloso per i cani è una sostanza in particolare, la teobromina, un composto particolare che si può trovare, in dosi molto minori, anche nel tè. Il nostro metabolismo riesce a gestire con molta tranquillità la dose di teobromina presente nel cioccolato, ma i cani non riescono a metabolizzarla con altrettanta facilità. In particolare questa sostanza va ad agire su alcuni recettori distribuiti nel cervello degli animali, responsabili di regolare il ritmo sonno-veglia.

Nel corpo degli esseri umani la sostanza viene eliminata in breve tempo, ma il cioccolato fa male ai cani proprio perché il loro corpo non può fare altrimenti. La teobromina rimane in circolo e nel giro di 6/12 ore l’animale potrà mostrare i primi sintomi, ma tutto dipende dalla quantità. A bassi dosaggi intervengono:

  • Iperattività
  • Vomito
  • Diarrea
teobromina fa male cani

Se la dose aumentà possono intervenire conseguenze peggiori, come:

  • Tremori muscolari
  • Respiro affannoso
  • Convulsioni
  • Battito cardiaco irregolare

Nei casi più gravi una quantità eccessiva di cioccolato può essere velenosa al punto da uccidere il cane.

Il cioccolato fa più male ai cani piccoli

Come abbiamo anticipato la variabile della dimensione è da tenere sicuramente in considerazione: la dose letale per un cane è di 300 mg di teobromina per 1 kg di peso, pertanto più il cane è pesante meno effetto avrà la teobromina sul suo organismo.

cioccolato cani piccoli

Considerate che il cioccolato è composto da circa l’1,2% di questa sostanza, pertanto ne bastano meno di 30 g per mettere in pericolo un animale di 10 Kg.

Va anche detto, da questo punto di vista, che diversi tipi di cioccolato possono contenere diverse quantità della sostanza, motivo per cui è meglio non rischiare. In ogni caso, se il vostro cane dovesse ingerire del cioccolato per sbaglio, sarebbe meglio contattare immediatamente un veterinario.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari riguardo il complicato mondo dell’alimentazione.