FoodGastronomia

Pane biologico alla zucca e rosmarino, con lievito madre

La ricetta del pane biologico preparato con lievito madre, zucca e rosmarino è il modo perfetto per affrontare l’autunno. L’ortaggio emblema di questa stazione è proprio la zucca, di quel bel colore arancione, con le coste sulla buccia pronunciate e il suo inconfondibile sapore dolciastro e confortante! La polpa è molto versatile in cucina e si presta sia a preparazioni dolci che salate ottenendo sempre il consenso di tutti proprio grazie al suo vellutato sapore.

pane bio zucca rosmarino

Dall’antipasto al dolce ci si può davvero sbizzarrire e quindi perchè non metterla anche in un fragrante pane? Utilizzando farine bio e qualche rametto di rosmarino fresco si otterrà un prodotto unico e perfetto per accompagnare le prime zuppe calde di stagione o un bel tagliere di salumi e formaggi. La lievitazione naturale garantirà un pane che mantiene a lungo le sue caratteristiche organolettiche e la sua fragranza.

Preparazione:
40 minuti
Difficoltà:
media
cottura:
45 minuti
Costo:
basso
Preparazione: 40 minuti
Difficoltà: media
Cottura: 45 minuti
Costo: basso

Ingredienti

  • 250 g di farro bio integrale macinato a pietra
  • 250 g di semola bio di grano duro macinata a pietra
  • 170 g di lievito madre solido al 50% idratazione
  • 130 g di polpa di zucca Delica bio
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • 1 cucchiaino di sale integrale
  • Acqua naturale q.b.
ingredienti pane biologico

Procedimento

Versare la polpa nel bicchiere del frullatore e aggiungere acqua quanto basta per raggiungere 400 ml. Frullare finemente.

zucca frullata

Spezzettare il lievito madre nella ciotola della planetaria e scioglierlo con la crema di zucca utilizzando il gancio a foglia.

lievito madre zucca

Tritare finemente gli aghi ricavati dal rosmarino.

rosmarino

Miscelarli con le farine. Aggiungere tutto in planetaria.

miscelare farina rosmarino
miscelare farina

Portare ad incordatura con il gancio ad uncino. Far riposare l’impasto per 20-30 minuti coperto con un canovaccio.

impastare planetaria

Spolverare il piano di lavoro con la semola e rovesciarci l’impasto.

rovesciare impasto

Praticare una serie di pieghe a libro: con la pressione dei polpastrelli formare un rettangolo, quindi sovrapporre le due estremità. Ripetere l’operazione con le altre due estremità. Sigillare le pieghe e formare una palla rotolando la pasta sul piano di lavoro.

piegare impasto
piegare impasto
piegare impasto
piegare impasto

Adagiare la forma ottenuta in una ciotola di vetro leggermente unta d’olio EVO, ponendo le chiusure delle pieghe verso l’alto.

forma pane

Sigillare la ciotola con pellicola trasparente e trasferire in frigorifero per 20 ore.

impasto pane biologico

Spolverare il piano di lavoro con la semola e rovesciarci l’impasto senza scomporlo. Rilegare la forma con uno spago a simulare le coste di una zucca vera.

impasto pane corda

Infornare subito su pietra refrattaria preriscaldata a 250°C. Cuocere per 20 minuti, poi abbassare la temperatura a 200°C e proseguire la cottura per altri 20 minuti. Completare a 180°C per altri 15 minuti. Sfornare e far raffreddare su una gratella.

raffreddare pane

Una volta tiepido, eliminare lo spago. Quando il pane è completamente freddo, sarà possibile tagliarlo a fette.

pane a fette

Consigli di conservazione:

  • In dispensa: Lasciarlo intero e tagliarlo al momento del bisogno. Se conservato in un sacchetto di carta si mantiene morbido fino a 7 giorni. Attenzione alle fonti di calore e all’umidità che potrebbero incidere sulla sua durata.
  • In frigorifero: Tagliarlo a fette e chiuderle in un sacchetto di plastica idoneo agli alimenti. Prima di gustare tenere le fette a t.a. oppure tostare leggermente.
  • In freezer: Meglio a fette ben chiuse in un sacchetto di plastica idoneo allo scopo. Si scongelano in frigorifero per 12 ore o direttamente sotto il grill caldo del forno per pochi istanti.
consigli conservazione

Note tecniche

  • Ho effettuato l’impasto nella planetaria ma si otterranno ottimi risultati anche impastando a mano o in un capiente mixer.
  • Il lievito madre deve essere rinfrescato e attivo, ovvero al raddoppio del suo volume.
  • Scegliere una zucca a polpa soda come Delica, Mantovana o simile. Tagliare a fette ed eliminare semi e filamenti. Cuocere in forno a 200°C per circa 40 minuti. Poi con un cucchiaio prelevare la polpa che si staccherà con facilità dalla buccia.
  • Se non si possiede la pietra refrattaria, cuocere in forno statico preriscaldato, ponendo la teglia nell’ultimo ripiano in basso. In tal caso i tempi e le temperature di cottura potrebbero variare.
blank

Autrice del blog di cucina “I biscotti della zia”. Assaggiatrice del mondo, curiosa e vorace di sapore nuovi. La cucina è stata la mia salvezza ed oggi è diventata la mia vera passione.