AttualitàLifestyle

Moda green: Italia esempio di sostenibilità

Vivere in modo sostenibile è un’impresa ardua e lo sanno bene coloro a cui queste tematiche sono particolarmente care. In particolare, parlare di moda green e sostenibilità spesso non è semplice.

La moda green è oggi più che mai importante perché dominare il mercato della moda ormai sono le grandi catene di fast fashion che mantenendo bassi i costi di produzione posso creare fino a 12 collezioni all’anno.

moda green

Questo ha diverse ripercussioni: da un lato si contribuisce ad aumentare la manodopera a basso costo dei paesi sottosviluppati e dall’altro si crea un continuo scarto di «vecchi» abiti che esaurita la stagione vengono gettati. In questo contesto si lavora quindi per creare una moda green, rispettosa non solo dell’ambiente ma anche del lavoratore, e dove poteva succedere se non in Italia, la patria della moda per eccellenza?


Eco tessuti e moda green in favore della sostenibilità

Gli esempi di moda green in Italia sono molti, basti pensare, solo riferendosi a quest’anno, a settembre scorso l’avvio dell’iniziativa «Paesaggi da indossare», una sfilata di moda svoltasi a Roma organizzata da Donne in Campo-Cia. Il brand fondato da questo gruppo di donne imprenditrici nel settore dell’agricoltura con il nome di agritessuti, ha messo in passerella abiti da sera e pret-a-porter realizzati interamente con tessuti naturali e tinture vegetali. L’idea alla base è quella di far fronte alla richiesta sempre crescente di moda green e sostenibilità nel settore abbigliamento che in soli due anni è passata dal 55% al 78% muovendo oltre 30 milioni di euro.

eco tessuti moda green

L’obiettivo poi è di coinvolgere da un lato i produttori di erbe e piante officinali, dall’altro gli agricoltori e convogliare nel settore della moda green ingredienti naturali nel primo caso e prodotti di scarto nel secondo, per tingere in modo naturale i tessuti. Ecco quindi che camomilla e lavanda ma anche foglie di carciofi, bucce di cipolla e melograno, cortecce e bucce di castagne assumono una nuova vita. I pigmenti in essi naturalmente contenuti infatti possono essere utilizzati per tingere in modo naturale tessuti come canapa, lino, cotone e seta (tutti naturali ed ecocompatibili) riducendo lo spreco di acqua ed azzerando i prodotti chimici. Riusciranno gli agritessuti a conquistare una fetta sempre più crescente del mercato? I numeri sono incoraggianti e speriamo che sempre più persone si facciano portatrici di una moda green mirata alla sostenibilità.

blank
Dopo una Laurea in Ingegneria mi sono allontanata dai numeri e avvicinata a nuove forme di espressione, come la fotografia e la scrittura. Il mio blog, Il Cucchiaio Verde, racchiude entrambe le passioni e ha come filo conduttore uno stile di vita vegetariano.