Aperitivi & LiquoriBevande

Liquore biologico al lime: una fantastica ricetta

Non si conosce ancora bene l’origine di questo agrume, ma ora che si avvicina il freddo avere un digestivo che ricordi i sapori dell’estate può essere un vero toccasana.

Probabilmente nato dall’incrocio tra cedro e limone, il lime – conosciuto anche come limetta – è un agrume ancora non molto diffuso in Italia. Associato abitualmente con l’estate, nella sua versione liquorosa, magari unito con altri ingredienti biologici, diventa un perfetto digestivo alla fine dei caldi pasti invernali.

Liquore biologico al lime: una fantastica ricetta

Ingredienti e ricetta

Avrete bisogni di alcuni barattoli di vetro durante la preparazione, quindi trovatene qualcuno prima di mettervi «ai fornelli». Ma cominciamo con gli ingredienti:

  • 8 Lime Bio
  • 1 kg di zucchero di canna Bio
  • 1 l di acqua
  • ½ l di alcol a 95 gradi Bio

Chiariamo subito un punto, prima di qualsiasi altra cosa: la scelta degli ingredienti biologici per questa ricetta è stata fatta in primis per un motivo ambientale. Quando si tratta di superalcolici bisogna stare attenti con la salute e mai esagerare, ma il ridotto uso di pesticidi e erbicidi fa sicuramente bene all’ambiente. Finita la premessa seriosa passiamo alla preparazione del liquore.

Ingredienti e ricetta

Cominciate con il lavare il lime biologico sotto abbondante acqua, per poi iniziare a sbucciarli. Durante questa operazione state attenti a non togliere la parte bianca – la più amara – dal frutto, rischiando di rovinare il risultato finale. È arrivato a questo punto il momento di mettere le bucce all’interno dei contenitori in vetro con l’alcool biologico, avendo cura che siano ben chiusi.

Questo passaggio ha bisogno di tempo per dare il meglio di sé, un mese di riposo è l’ideale, in ambiente fresco protetto da sbalzi di temperatura e possibilmente non troppo luminoso. L’alcol assorbirà così i profumi e il colore delle bucce. Passato questo lungo periodo di riposo verrà il momento di aggiungere lo sciroppo: unite l’acqua allo zucchero di canna biologico, che a differenza della più raffinata controparte bianca darà una sfumatura nocciola al liquore, e fate restringere il tutto.

Una volta che lo zucchero si sarà sciolto e la melassa raffreddata unitela al resto degli ingredienti nei vasetti e lasciate riposare il tutto un altro mese. La vostra pazienza verrà a questo punto premiata, vi basterà solo filtrare il tutto con l’aiuto di un colino. Ultimo consiglio: tenete pure la bottiglia nel congelatore per esaltare il sapore del liquore e aggiungete pure della menta biologica fresca al lime per una note di sapore in più.

Fonti: donnamoderna.com – foodfanatic.com

I giovani al di sotto dell’età legale non dovrebbero bere alcol e in ogni caso il  consumo di bevande alcoliche deve essere moderato. Bevete responsabilmente.

TOPIC bioLime
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.