CulturaItinerari

Libri sulla montagna: cinque consigli imperdibili

Storie di boschi, di vette, di lupi: cinque consigli imperdibili di libri sulla montagna. Pronto per partire?

Che tu stia partendo per un soggiorno in montagna o che abbia semplicemente voglia di viaggiare dal divano di casa, ecco per te cinque suggerimenti di lettura: una raccolta di racconti di un famoso alpinista e scrittore, il romanzo vincitore del Premio Strega 2017, l’ultima fatica letteraria di una nota voce radiofonica, un libro di un grande conoscitore della montagna e, per i più piccoli, un’irresistibile fiaba illustrata.

libri montagna

“Nel legno e nella pietra” di Mauro Corona: le voci e i volti autentici della montagna

“Guardai dappertutto, lungo la roccia, per scoprire qualche fessura dove poter piantare un chiodo salva-vita. Niente, tutto liscio e compatto. La resistenza delle dite era al lumicino, ormai stavo per cadere.”

Ci sono le rocce delle avventure alpinistiche e i folletti scolpiti nel legno di pino mugo, gare di bugie nella stalla di Fatin e grandi bevute nell’osteria di Erto. Cani, capre e camosci, boschi, dirupi e vette. Nella raccolta di racconti “Nel legno e nella pietra” di Mauro Corona (Mondadori), ci sono i personaggi pittoreschi che abitano la valle del Vajont e le loro storie.

Una lettura da affrontare a piccoli sorsi, adatta a chi desidera conoscere le voci e i volti autentici della montagna.

“Le otto montagne” di Paolo Cognetti: gli scenari alpini e i sentieri accidentati dei rapporti umani

“Mio padre aveva il suo modo di andare in montagna. Poco incline alla meditazione, tutto caparbietà e spavalderia. Saliva senza dosare le forze, sempre in gara con qualcuno o qualcosa, e dove il sentiero gli pareva lungo tagliava per la linea di massima pendenza.”

Pietro, ragazzino milanese, ha ereditato dai genitori l’amore per la montagna e trascorre i mesi estivi nel paesino di Grana, ai piedi del Monte Rosa. Qui segue il padre in ripidi cammini e diventa amico di Bruno, che non è in vacanza ma conduce al pascolo le mucche della sua famiglia.

“Le otto montagne” di Paolo Cognetti (Einaudi), vincitore del Premio Strega 2017, è un libro sulla bellezza aspra della montagna, sull’amicizia, che quando è vera non si perde, sulla famiglia e la sua complessità.

Consigliato a chi ama le storie intense, gli scenari alpini e i sentieri accidentati dei rapporti umani.

“Il silenzio coprì le sue tracce” di Matteo Caccia: a guidarlo, un lupo

“Le cellule del suo corpo pulsavano in risposta al freddo dell’Appennino. Passarono minuti di immobilità. Stavano lì, l’uomo e la montagna, con la baita a rischiarare lo spazio intorno come una nave con la sua scia.”

Nel romanzo “Il silenzio coprì le sue tracce” di Matteo Caccia (Baldini&Castoldi), Zambo, genovese, attraversa a piedi l’Appennino tosco-emiliano insieme al suo cane Tobia, portando con sé una vecchia pistola. Si lascia alle spalle la civiltà e si inoltra nel mondo antico della montagna. A guidarlo, un lupo.

Consigliato a chi è affascinato dalla vita selvatica, dai viaggi anche interiori, dalle storie potenti che si svelano piano.

“Il peso della farfalla” di Erri de Luca: il respiro segreto della montagna

“Il re dei camosci aveva imparato a non temere i fulmini. La sua specie se ne ripara quando sulla montagna cala a saracinesca la tempesta. Allora i fulmini azzannano la roccia e le lasciano il bianco del morso.”

“Il peso della farfalla” di Erri de Luca (Feltrinelli) è la storia di un incontro, in un giorno lucente di novembre, tra un vecchio camoscio, sul corno una farfalla bianca, e un vecchio bracconiere, in spalla una Trecento magnum. È la storia di una montagna piena di incanto, di due solitudini che si fronteggiano, di un duello finale.

Libro consigliato a chi ama i piccoli libri che racchiudono bellezza, la semplicità, il respiro segreto della montagna.

“Grande orso abbraccia tutti” di Nicholas Oldland: un cuore grande dentro la foresta

“C’era una volta un orso così felice e pieno di amore che mentre se ne andava a zonzo per la montagna abbracciava tutto ciò che incontrava.”

Così inizia l’albo illustrato “Grande orso abbraccia tutti” di Nicholas Oldland (Mondadori) dove un orso generoso va a zonzo per la foresta regalando abbracci agli animali, agli alberi, a tutto ciò che incontra. Un giorno, però, incontra un uomo con un’accetta…

Il racconto di un cuore grande dentro la foresta per divertire i bambini e gli adulti che ancora amano le fiabe.

Alpi e Appennini, ma anche un assaggio di foresta canadese. Un lupo che fa da guida, il re dei camosci, un orso generoso. Insieme a loro, in questi cinque libri sulla montagna, ci sono storie avvincenti di uomini. Cosa aspetti?

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.