FoodGastronomia

La segale sarà il futuro dei cibi neri

I cibi neri, colorati con il carbone attivo, sono sempre più in voga e la segale potrebbe dare un’ulteriore spinta al trend.

La segale potrebbe salvare il trend dei cibi neri, moda che sta spopolando in tutto il mondo, anche grazie a prodotti insospettabili come il gelato. Città come New York ne hanno bandito la vendita, visto che il carbone attivo non è un colorante così studiato. Ma la segale potrebbe essere un’alternativa valida e salutare.

La segale sara futuro dei cibi neri

Segale al posto del carbone attivo

Nonostante non ci sia alcun allarme riguardo al carbone vegetale, detto anche attivo, alcuni nutrizionisti sconsigliano di esagerare, come del resto si dovrebbe fare con quasi tutti gli alimenti. La segale potrebbe offrire un’alternativa a quei consumatori più fedeli agli alimenti considerati naturali, offrendo anche un valore aggiunto dal punto di vista nutrizionali agli alimenti in cui è contenuta. Uno studio svedese, condotto nel 2010, ha inoltre dimostrato che il consumo di questo tipo di pane e correlato a un migliore indice di massa corporea e un basso tasso di colesterolo.

Segale al posto del carbone attivo

Noi italiani conosciamo il pane di segale come pane nero, consumato da generazione, pane dei poveri per eccellenza in passato. Le farine meno raffinate conquistano sempre più consumatori e l’utilizzo di questo particolare cereale scuro potrebbe riportare in voga il trend dei cibi neri. Senza contare che alcune ricerche dimostrerebbero che il suo potere saziante è migliore rispetto agli altri cereali più utilizzati. Da noi questo tipo di pane è abbasta comune, ma il resto del mondo aspetta ancora di conoscerne il particolare sapore.

TOPIC segale
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.