AttualitàLifestyle

New York vieta i cibi neri

La moda dei cibi neri potrebbe finire a New York: sembra che la città negli ultimi giorni stia vietando il carbone attivo, requisendo le scorte in diversi locali e impedendo la vendita di alcuni prodotti.


A New York stanno vietando i cibi neri, quelli colorati con il carbone attivo per intenderci, che vanno così tanto di moda negli ultimi mesi. Diverse ispezioni svolte nella città si sono concluse con il sequestro del colorante, creando non poco scompiglio tra i venditori di prodotti con questo ingrediente. E il Department of Health – dipartimento per la salute – dello stato newyorkese ha dichiarato che la sostanza sarebbe vietata in ogni locale.

New York vieta i cibi neri

Carbone attivo vietato a New York

Per ora sono due i locali colpiti dalla apparentemente nuova politica: Morgenstern’s Finest Ice Cream, che è stato costretto a buttare quasi 3.000 dollari di gelato uno dei più instagrammati – già preparato, perché arricchito da carbone attivo, e Round K, una caffetteria, famosa per i suoi «latte» al carbone attivo.

New York vieta carbone attivo

Quello che i titolari dei due punti vendita non riescono a spiegarsi è il perché di questa iniziativa solamente adesso. Altre ispezioni erano state svolte nei due negozi, senza mai sollevare problemi, e si parla solo di qualche mese fa. Ora invece sembra esserci una politica di tolleranza zero e i sequestri sembrano destinati ad aumentare a dismisura.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.