AmbienteEcologia

La Festa delle Luci di Lione è sostenibile?

Ogni anno la Festa delle Luci di Lione illumina per 3 giorni la città. Possiamo considerarla una manifestazione sostenibile da un punto di vista ambientale?

In un mondo sempre più attento ai consumi e all’impatto ambientale delle proprie azioni viene da chiedersi quanto possano essere sostenibili le luminarie natalizie, tanto più se inserite in un contesto così ampio come quello della Festa delle Luci di Lione. Difficile dare una risposta in merito poiché molto dipende dalla fonte dell’energia e dall’efficienza delle lampadine utilizzate, possiamo però stilare un quadro più generale e «far luce» sull’argomento.

festa luci lione

Festa delle Luci: origini e storia

Prima di addentrarci in un discorso più tecnico, scopriamo in cosa consiste questa manifestazione che ogni anno illumina le vie di Lione per 3-4 giorni a cavallo dell’8 dicembre. L’origine della Festa delle Luci di Lione viene fatta risalire al lontano 1643 quando la città fece voto alla Vergine Maria di costruire una statua a lei dedicata se avesse risparmiato la città dalla peste che stava flagellando l’Europa. La città effettivamente venne risparmiata dall’epidemia e oltre a quanto promesso, ogni anno ricorda questo evento con una festa di luci che illumina ogni quartiere della città. Luminarie e candele prendono vita alle 20 quando si accendono all’unisono creando uno spettacolo che lascia a bocca aperta non solo i turisti.


Le luci di Natale e il problema della sostenibilità

Come accennato, difficile quantificare l’impatto ambientale che potrebbe avere la Festa delle Luci di Lione. Valutare però da quali fonti la Francia si procura l’energia elettrica potrebbe essere una discriminante per valutarne la sostenibilità. Nel 2013 la Francia soddisfava più del 70% del suo fabbisogno energetico con il nucleare. A partire dal 2018 però si è assistito a un’inversione di tendenza: si è ridotta la produzione di energia nucleare rafforzando quella proveniente da fonti rinnovabili. Allo stato attuale il 91% delle energie rinnovabili si ottiene dall’idroelettrico, il 3,5% dall’eolico e il rimanente da fotovoltaico e solare termico. Concludendo, le luminarie natalizie sono un spettacolo per gli occhi e una gioia per il cuore. Concedersi lo sfarzo qualche giorno all’anno può essere considerato ecosostenibile? A voi l’ardua sentenza.

blank
Dopo una Laurea in Ingegneria mi sono allontanata dai numeri e avvicinata a nuove forme di espressione, come la fotografia e la scrittura. Il mio blog, Il Cucchiaio Verde, racchiude entrambe le passioni e ha come filo conduttore uno stile di vita vegetariano.