FoodItinerari

La città di pan di zenzero in miniatura. Una tradizione di Natale da record

È la più grande replica in scala di un centro abitato mai realizzata con l’impasto tipico dei biscotti. Dal 1991 viene costruita a Bergen, in Norvegia

Ricordate la casa di marzapane nella favola di Hansel e Gretel? Se ce l’avete in mente, ora immaginate di sostituire il marzapane con il pan di zenzero e moltiplicate le case fino a costruire un paesino fatto interamente con il dolce impasto. Infine, riducetelo in miniatura. Nella vostra testa comparirà qualcosa di simile a quello che a Natale si può vedere a Bergen (Norvegia). Qui, infatti, ogni anno prende forma la più grande replica in scala di un centro abitato mai realizzata al mondo con il pan di zenzero. Una tradizione delle festività che prosegue dal 1991 e che coinvolge gran parte della comunità.

Città miniatura pan di zenzero

I biscotti con il pan di zenzero

Chi ha un po’ di familiarità con le usanze scandinave, sa che i biscotti di pan di zenzero non possono assolutamente mancare in casa durante il periodo natalizio. In Norvegia si chiamano “pepperkaker”, ovvero biscotti con il pepe (anche se raramente lo contengono). Di solito hanno le forme di donne e uomini, angeli, renne, cuori, campane. Ma anche di case e castelli. Proprio le riproduzioni degli edifici sono presto andate a formare la riproduzione in miniatura della città portuale sulla costa Ovest del Paese da cui partono le famose crociere verso i fiordi più suggestivi.

La replica da record

Ogni anno è stato aggiunto un pezzetto fino ad arrivare alle dimensioni attuali e al record di città di pan di zenzero più grande del mondo. In vista delle Natale, i bambini delle scuole dell’infanzia e delle scuole elementari, le attività locali e migliaia di volontari partecipano alla costruzione della cosiddetta “Pepperkakebyen”, che successivamente viene aperta al pubblico a pagamento. I proventi sono sempre donati a un’associazione che si dedica ai bambini.

Oltre alle case colorate dal tetto a spiovente e ai castelli, vengono riprodotti tutti gli altri simboli di Bergen. La zona del molo con i suoi magazzini storici, la ruota panoramica e il trenino che attraversa la città. Poi palazzi, chiese, torri, giostre e parchi. Anche i personaggi, gli animali e le auto sono plasmati con il pan di zenzero. Lo zucchero simula la neve sui tetti, nei giardini e lungo le strade, mentre le caramelle e i canditi colorano le vie e le piccole costruzioni. Infine, una serie di luminarie illuminano la fiabesca replica in scala, capace di lasciare a bocca aperta i bambini.

Un’usanza diffusa

Quella della Pepperkakebyen è una tradizione natalizia a cui gli abitanti di Bergen sono molto legati e di cui vanno molto fieri. Ma non è l’unica cittadina norvegese a creare opere del genere. Esempi simili si possono trovare anche a Stavanger, Hammerfest, Haugesund, Fredrikstad e Bodø. Insomma, se si tornerà a viaggiare all’estero senza problemi, la fredda Norvegia potrebbe essere una destinazione per trascorrere le prossime festività in modo ancora più dolce.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.