EconomiaFoodFrutta & Verdura

Italia, patria dei consumatori di bacche Goji: primi in Europa

Secondo uno studio l’Italia sarebbe la prima consumatrice di bacche Goji in Europa, ma anche sul versante della produzione cominciano ad esserci interessanti novità.


Facevano notizia qualche anno fa, eppure nonostante non siano più alla ribalta nelle ricette e riviste salutistiche le bacche Goji, famose per i loro numerosi benefici, stanno continuando a ottenere grandi successi in Italia, sia a livelli di consumi che di produzione.

Italia, patria dei consumatori di bacche Goji: primi in Europa

Un’impennata nel consumo

Il continuo proliferare delle piantagioni di Lycium barbarum, la pianta da cui si colgono le bacche Goji, è dovuta a diversi fattori, in primis sicuramente al successo che hanno avuto nel mercato nostrano, grazie anche ai loro diversi benefici e al profilo nutrizionale eccezionale. Quanto detto finora è stato ampiamente confermato da un sondaggio condotto da Nielsen, secondo il quale addirittura il 33% degli italiani pensa di poter utilizzare i cosiddetti super-food come sostituti di alcune medicine, bacche Goji comprese.

Bacche Goji, un’impennata nel consumo

Bacche Goji, anche la produzione non rimane indietro

Visto l’andamento del mercato europeo, molto ricettivo verso questo tipo di alimenti, alla domanda ha cominciato ad affiancarsi un’offerta sempre più agguerrita, tanto che la produzione si è spostata verso il vecchio continente. Queste accadde in particolare attorno al 2014, quando anche la grande distribuzione organizzata si diede alla distribuzione di queste bacche, tendenzialmente già essiccate e provenienti dalla Cina.

Bacche goji, anche la produzione non rimane indietro

Fu per quest’ultimo fattore che le vendite non ebbero esattamente campo libero, effettivamente la diffidenza verso i prodotti alimentari cinesi è ben radicata in noi italiani, d’altra parte però creò le condizioni perché  l’inizio della coltivazione in Europa accelerasse in maniera vertiginosa.

L’Italia non si tirò certamente indietro: la pianta in questione è il Lycium barbarum, della stessa famiglia dei pomodori o melanzane, le solanaceae, e trova nel nostro paese alcune nicchie in cui può essere coltivato meravigliosamente, come in Toscana, Marche, Piemonte e Calabria, regioni in cui la produzione di bacche Goji sta ottenendo ottimi risultati.

Proprio in quest’ultima regione si contano più di 30.000 esemplari di questa pianta attivi e inquadrati in un progetto in continua espansione.

Fonti: mercadoalimentar.com – ilsole24ore.com – nielsen.com – huffingtonpost.it – vocidicitta.it – 4live.it

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.