NutrizioneSalute

Il caffè può diventare l’arma segreta contro l’obesità?

Secondo uno studio dell’Università di Nottingham, bere caffè potrebbe essere una insospettabile arma a disposizione per combattere l’obesità.

Per gli amanti del caffè un buona notizia: la bevanda potrebbe diventare un’arma per la lotta contro l’obesità. Scienziati dell’Università di Nottingham in Gran Bretagna hanno scoperto infatti come il caffè stimolerebbe il tessuto adiposo bruno e come questo potrebbe influire sul nostro organismo.

LEGGI ANCHE: Porzioni extra large: il 94% dei piatti al ristorante ha troppe calorie

caffe obesita

Caffè per combattere l’obesità

Lo studio, iniziato con l’analisi degli effetti della caffeina su cellule staminali è poi proseguito direttamente su esseri umani. Dopo aver bevuto una tazza di caffè i soggetti sono stati sottoposti a scansioni termiche in grado di individuare tracce ed effetti sul tessuto adiposo bruno. Proprio in seguito dell’assunzione di caffè il tessuto è risultato stimolato e i ricercatori sono convinti che questo significhi in futuro la possibilità di nuove tecniche di contrasto all’obesità. Lo studio, pubblicato sulla rivista Scientific Reports è uno dei primi realizzati direttamente sugli esseri umani.

LEGGI ANCHE: La dipendenza da smartphone può portare aumento di peso

obesita caffe

Quale sarebbe il legame tra caffè e obesità? Il tessuto adiposo bruno assieme al tessuto adiposo bianco è uno dei due tipi di grassi presenti nel corpo dei mammiferi. Lo scopo del tessuto adiposo bruno è quello di generare calore corporeo bruciando zuccheri e calorie, in opposizione a quello bianco il cui scopo è immagazzinare le calorie in eccesso. Inizialmente si è ritenuto come negli esseri umani il tessuto adiposo bruno fosse presente solamente nei bambini ma, scoperte recenti ne hanno individuato la presenza anche negli adulti.

Merito del caffè o della caffeina?

Un aumento dell’attività del tessuto adiposo bruno migliorerebbe il controllo dei livelli di zuccheri e lipidi nel sangue e le calorie bruciate in eccesso potrebbero aiutare con la perdita di peso. Tuttavia fino ad ora nessuno aveva individuato un metodo accettabile per stimolare la sua attività negli esseri umani. I ricercatori sospettano che sia merito della caffeina ma, ulteriori studi saranno necessari per provare effettivamente quale parte del caffè è responsabile della stimolazione del tessuto adiposo.

LEGGI ANCHE: Caffè, alcol e qualche chilo in più: il segreto di una lunga vita?

caffe contro obesita

Questo non vuol dire, ovviamente, che abbuffarci di caffè ci aiuterebbe ad perdere peso, anzi, quando si tratta di caffè e caffeina bisogna sempre stare attenti a non esagerare per evitare complicazioni anche serie. Se i dati fossero confermati tuttavia, il caffè o quantomeno, alcune sue componenti, potrebbero diventare parte integrante di regimi di contrasto all’obesità o prevenzione del diabete.

Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazioni indesiderate.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.