FoodLifestyle

Il biologico è un modo di vivere, non un business

Coltivare in modo biologico non è solo questione di business, ma si traduce spesso in un modo di vivere, una filosofia da seguire.

Quando si tratta di biologico è facile pensare subito ad un modo naturale per produrre frutta e verdura, un business amico dell’ambiente che coinvolge sempre più persone. Ma per quanto questa prospettiva sia positiva, spesso il mondo del bio, per chi lo produce, non si esaurisce nella produzione ma diventa un modo di vivere, una filosofia che va oltre il campo e coinvolge ogni aspetto della quotidianità.


Vivere biologico

Produrre biologico per molti piccoli produttori significa vivere a contatto diretto con la natura e i suoi ritmi, mettendo sul campo, letteralmente, strategie non convenzionali per mantenere ritmi produttivi economicamente sostenibili.

vivere biologico

Al di là di queste considerazioni pratiche però capita molto spesso che, nelle realtà di dimensioni contenute, siano i produttori ad essere per primi consumatori di biologico. Questo a volte comporta che i metodi seguiti nei campi siano prima di tutto eseguiti per la propria sicurezza alimentare, prima ancora che per gli altri.

In poco tempo chi comincia a consumare prodotti biologici tende ad allargare l’attenzione per l’ambiente, gli animali e in generale l’ecosistema a diversi ambiti della sua vita: cosmesi biologica, fibre e tessuti alternativi, mezzi di trasporto ecologici, tutte strategie frutto di una maggiore sensibilità a queste tematiche. Il biologico per qualcuno diventa un modo di vivere, una sorta di filosofia da seguire, che può accomunare diversi ambiti.

TOPIC bio
Matteo Buonanno Seves
Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.