AttualitàDolci & PasticceriaProtagonisti

I più bei dolci di Parigi raccontati su Instagram da Tal Spiegel

I dolci di Parigi sono un’attrazione imperdibile per gli appassionati di cucina. Lo sa bene il pasticciere Tal Spiegel che ha abbinato la sua passione per i dessert della capitale francese a quello per le scarpe, dando vita all’originale e amatissimo profilo Instagram chiamato «Desserted in Paris».

I dolci di Parigi più buoni abbinati ai più disparati modelli di scarpe, il tutto immortalato con autoscatti per le vie della città; questo è Desserted in Paris, account Instagram dello chef pasticciere di 34 anni Tal Spiegel che ha deciso di dedicare diversi mesi alla ricerca dei migliori dolci della città e di condividerli con i suoi follower. Nel suo seguitissimo profilo, dall’approccio artistico ricercato e professionale, in ogni foto tiene in mano un dessert, includendo nello scatto un modello di scarpe sempre diverso e dalle tonalità simili. È proprio l’accostamento tra cucina e moda a rendere ancora più unico e originale il suo progetto fotografico. Tra le proposte golose e le scarpe dai colori vibranti è possibile anche ammirare le strade parigine, avendo quasi l’impressione di esplorare la città in sua compagnia.

I più bei dolci di Parigi raccontati su Instagram da Tal Spiegel giallo

Una dolcissima carrellata di dessert francesi

Il talentuoso chef-fotografo ha racchiuso nel suo progetto tantissimi tipi diversi di dolci, dalle scacchiere di cioccolatini ai coloratissimi macaron, dal sushi dolce alle tortine alla frutta, dalle meringhe ai gelati dalle forme bizzarre. Scorrendo le foto è possibile notare qua e là abbinamenti e ingredienti ricercati quali decorazioni floreali o color oro, packaging creativi e veri e propri piccoli capolavori di pasticceria artigianale parigina.

Dei dolci mostrati Tal Spiegel racconta tutto, dagli ingredienti, alle particolarità fino a impressioni personali e dettagli che solo un esperto pasticcere può conoscere. Non mancano, ovviamente, anche riferimenti e tag alle pasticcerie prescelte, così da consentire ai follower un eventuale approfondimento e un vero e proprio tour gastronomico virtuale, così come tutti i marchi delle scarpe indossate.

I più bei dolci di Parigi raccontati su Instagram da Tal Spiegel macaron

Dalla grafica alla pasticceria, al successo inaspettato

Tal Spiegel, originario di Tel Aviv, dopo una carriera decennale come graphic designer ha inseguito il suo grande sogno da pasticcere amatoriale e si è trasferito a Parigi, per studiare presso la prestigiosa accademia Ferrandi School of Culinary Arts. Duranti gli studi ha iniziato a lavorare presso alcune delle principali pâtisseries di Parigi, tra cui la nota Gérard Mulot a Saint Germain, ed è in questo periodo che ha preso vita il suo progetto, passeggiando per le strade di Parigi tra un assaggio e un altro. La formazione da grafico e il raffinato gusto estetico, abbinati a una passione sfrenata per le scarpe, hanno conferito al suo progetto di pasticceria una marcia in più.

Come afferma lui stesso durante un’intervista al The Guardian, «Desserted in Paris riesce a dare alle persone una nuova prospettiva sulla moda e sul cibo, esplorando forme e colori e mostrando inaspettati punti in comune tra i dolci e le scarpe. Allo stesso tempo offre anche una nuova visione della città, concentrando l’attenzione sulla pasticceria, sulle strade e sulle scarpe». L’account, dopo soli tre mesi, ha iniziato a decollare fino a raggiungere inaspettatamente migliaia di appassionati. Il successo è stato tale da aprire le porte a un progetto editoriale; pochi mesi fa infatti è stato pubblicato il suo primo libro dal titolo «Pâtisseries de Paris», con una selezione degli scatti migliori

I più bei dolci di Parigi raccontati su Instagram da Tal Spiegel rosa

Da poco Tal Spiegel lavora con designer di scarpe locali e cambia i suoi colori in base alla stagione. Ha inoltre deciso di replicare lo stesso progetto anche a Gerusalemme, collaborando con designer israeliani e pasticcerie locali. Quale sarà il suo prossimo golosissimo passo?

blank

Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.