AmbienteEcologia

I fuochi d’artificio quanto inquinano?

I fuochi d'artificio sono molto inquinamenti, lasciando particelle metalliche, tossine pericolose, sostanze chimiche dannose e fumo nell'aria per ore e giorni.

I fuochi d’artificio lasciano nell’aria alcune delle tossine che non si decompongono, ma piuttosto restano nell’arie e nell’ambiente per ore, avvelenando tutto ciò con cui entrano in contatto.

fuochi artificio inquinamento

L’esposizione a particelle fini, come quelle che si trovano nel fumo dei fuochi d’artificio, può avere implicazioni negative per la salute, come tosse, respiro corto, asma e persino attacchi di cuore, secondo l’EPA (Usa). Le persone a maggior rischio di problemi sono quelle con malattie cardiache o polmonari, anziani e bambini.

In uno spettacolo pirotecnico, quelle particelle che cadono a terra (sostanze chimiche e veri e propri rifiuti fisici) spesso contengono sostanze chimiche propellenti e coloranti, che si fanno strada nel suolo e nei nostri sistemi idrici.


Molte delle materie prime utilizzate per creare fuochi d’artificio sono estratte dalle montagne, un processo distruttivo che abbatte le foreste e distrugge gli habitat della fauna selvatica. Le rocce rimanenti vengono scartate nelle valli, bloccando e inquinando i flussi fluenti.

I fuochi d’artificio di Sydney ad impatto zero

Non tutti i fuochi d’artificio sono però uguali. Per esempio  i famosi i fuochi d’artificio di Sydney sono realizzati con carta biodegradabile, senza lasciare composti o sostanze chimiche nell’aria.

Inoltre per qualsiasi inquinamento residuo derivante dai fuochi d’artificio di Sydney, la città acquista compensazioni di carbonio, che garantiscono un evento a impatto zero.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.