AmbienteEcologia

L’Hyperloop è il futuro del trasporto sostenibile?

L’Hyperloop è sinonimo di trasporto sostenibile, almeno secondo i suoi ideatori, che scommettono sulle energie rinnovabili per alimentarlo.

Si chiama Hyperloop e potrebbe essere il trasporto sostenibile del futuro. Le premesse sembrano essere molto positive, nonostante la tecnologia sia ancora in fase di sviluppo, ma si tratta di un progetto molto complesso che apre delle sfide non indifferenti. Se questi problemi verranno risolti, però, avremo a disposizione un treno in grado di raggiungere 1200 Km alimentato con energie rinnovabili.

Hyperloop è il futuro del trasporto sostenibile
Foto da Instagram / hyperloopone

Hyperloop, sostenibilità e energie rinnovabili

A concepire l’Hyperloop come trasporto sostenibile sono proprio le nuove generazioni di ingegneri, studenti universitari e ricercatori, coinvolti in ogni angolo del mondo in questo mastodontico progetto. Il problema fondamentale è relativamente semplice da immaginare: un veicolo come Hyperloop consuma grandi quantità di energia, e questa deve essere prodotta (e fornita) in modo efficiente.

C’è un altro aspetto da considerare, oltre all’energia per alimentare Hyperloop: questa sorta di «treno» si muove in tunnel, che ovviamente devono essere scavati o costruiti, un’operazione il cui impatto ambientale è imponente. Per minimizzare le ricadute di questa operazione e pensare in ottica di sostenibilità gli ingegneri stanno valutando in maniera estremamente attenta la costruzione di questi tunnel. A tale proposito anche i sono scelti con molta attenzione, anche perché l’intera struttura, veicolo compreso, dovranno reggere forze intense.

L’Hyperloop sarà un trasporto sostenibile a 360 gradi, prendendo in considerazione anche l’aspetto sonoro: a differenza di strade aperte o degli aerei, l’inquinamento sonoro sembra essere molto limitato, a parte un evidente «woosh». A lungo termine poi le cose diventano ancora più complesse da prevedere, ma gli esperti stanno facendo uno sforzo per progettare l’Hyperloop in modo tale che con gli anni i suoi materiali rimangano forti e resistenti.

Non c’è dubbio però che le sfide davanti all’Hyperloop, per diventare veramente la forma di trasporto sostenibile del futuro, siano molto ardue: la capsula dovrà raggiungere velocità impressionanti e all’interno dei tunnel sarà creato artificialmente il vuoto. In più i «vagoni» dovranno viaggiare grazie alla levitazione magnetica, tutti aspetti che richiedono un grande dispendio di energia.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.