FoodGastronomia

Funghi biologici: cosa sono e perché sceglierli

Quello dei funghi biologici è un settore in forte crescita, ma perché vale la pena sceglierli? Ecco alcune informazioni per orientarsi meglio.

Non tutti lo sanno ma i funghi biologici esistono e vi sono anche ottime ragioni per sceglierli. Naturalmente, dal punto di vista tecnico, non si può parlare di BIO quando si fa riferimento ai funghi raccolti, quindi la nostra attenzione si dovrà concentrare sulle varietà coltivate.

funghi biologici

LEGGI ANCHE: Funghi shiitake biologici: perché tutti ne vanno matti?

Cosa sono i funghi biologici

Va specificato: i funghi – o almeno alcune varietà – possono essere coltivati. Questo, per dirla schematicamente, avviene per lo più facendo maturare le spore al di sopra di un sostrato organico, fino alla formazione del corpo fruttifero, che costituisce la parte da raccogliere. Anche in questo tipo di coltura vengono spesso utilizzate sostanze chimiche, sia in qualità di pesticidi che come fertilizzanti per accelerare la crescita dei funghi. Così come avviene per i prodotti vegetali e animali, anche per i funghi biologici la regolamentazione prevede dei limiti – o dei divieti – nell’uso di queste sostanze, col fine di ottenere un prodotto quanto più naturale possibile.

cosa sono funghi biologici

Perché scegliere i funghi biologici

È bene premettere che tra tutti i prodotti i funghi non sono tra quelli più problematici in termini di pesticidi. Detto ciò, va specificato che l’utilizzo dei funghi oggi ha visto un’espansione in termini di settori di applicazione. Infatti, sempre più sono, per esempio, gli integratori a base di funghi o i prodotti cosmetici. La scelta di utilizzare come materia prima dei funghi biologici diventa quindi una garanzia per l’utente, che avrà la sicurezza di non ingerire o applicare sul proprio corpo anche delle sostanze indesiderate oltre a quanto sta acquistando. Come avviene anche per altri prodotti, anche nel caso dei funghi biologici e dei loro derivati, c’è da aspettarsi un prezzo superiore rispetto alle controparti tradizionali, che tuttavia andrebbe visto come la garanzia di un processo produttivo curato e naturale.

Il sovrapprezzo pare, tuttavia, non aver scoraggiato gli acquirenti considerando che il settore dei funghi biologici ha registrato una crescita nella categoria, raggiungendo, per essere precisi, una quota del 12% del totale.

TOPIC biofunghi
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.