FoodFrutta & VerduraScienza

Fragola e basilico saranno i conservanti naturali di nuova generazione

Un pane infuso con estratti naturali di fragole e basilico ha dimostrato proprietà conservanti migliori rispetto alle alternative artificiali. E c’è uno studio a dimostrarlo.


Le alternative naturali ai conservanti usati tradizionalmente nell’industria alimentare hanno due nuovi campioni: fragola e basilico. Alcuni ricercatori hanno seguito lo sviluppo di un nuovo estratto, totalmente privo di molecole artificiali, e hanno dimostrato la sua efficacia aprendo numerosi scenari interessanti per il futuro. Siamo sempre più attenti a quello che mangiamo e i produttori se ne stanno accorgendo, non resta che trovare il modo di introdurre questi nuovi conservanti naturali nei prodotti che consumiamo ogni giorno.

Gli antiossidanti di madre natura

Può sembrare difficile da credere, ma fragola e basilico si sono dimostrati dei conservanti naturali più efficaci rispetto alle loro controparti artificiali usate abitualmente nell’industria alimentare per preservare la bontà di alcuni alimenti, come il pane. Acido ascorbico e sorbato di potassio sono stati battuti dagli antiossidanti estratti dalla pianta e dal frutto, che in futuro «potrebbero rappresentare un’alternativa agli additivi usati per il loro effetto conservante», hanno spiegato i ricercatori

Fragola e basilico

Non solo hanno avuto un ottimo effetto sul cibo dimostrandosi validi, ma tutti noi ne abbiamo una percezione decisamente più salutare e genuina. In altri termini, li preferiremmo, come consumatori, a quelli artificiali. Anche per questo gli scienziati del Politecnico di Bragança e dell’Università di Belgrado si sono dedicati a questa soluzione alternativa, con un metodo molto rigoroso e un’ampia campionatura, in modo da minimizzare ogni possibile dubbio.

«Gli effetti protettivi – hanno spiegato i ricercatori riguardo la fragola – sono attribuibili a composti fenolici (gli stessi che si trovano in moltissimi frutti e nel vino n.d.r.); in particolare sono state le catechine ad attirare l’attenzione, in particolare per la loro relativamente alta capacità antiossidante.» In combinazione con l’estratto essenziale del basilico il risultato è molto efficace.

Matteo Buonanno Seves
Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.