AnimaliAnimali selvaticiEcologia

Florida: il riscaldamento globale fa nascere solo tartarughe femmine

A causa del riscaldamento globale in Florida, e nel mondo, ci sono troppe tartarughe marine femmine e ora gli esperti sono preoccupati per il futuro.

Nel mondo, tra le tartarughe marine, nascono ormai quasi solo femmine e la colpa è del riscaldamento globale. Ricerche su questi animali condotte in Florida hanno rivelato che negli ultimi anni la sproporzione si sta progressivamente allargando. Ora alcuni scienziati lanciano l’allarme per il futuro dei rettili. Altri si mostrano più ottimisti ma tutti concordano nel definire il cambiamento climatico una minaccia pressante.

tartarughe riscaldamento globale
Foto: Jolo Diaz @Pexels

Solo tartarughe femmine

Secondo quanto riportato dal Turtle Hospital di Marathon, nelle Florida Keys, negli ultimi 4 anni in Florida sono nate solo tartarughe marine femmine. Tra i piccoli rettili il rapporto tra maschi e femmine è normalmente di 1 a 10, ma ora, nello stato americano, la presenza delle seconde ha raggiunto il 99%. Tale fenomeno non è nuovo. Uno studio del 2018 lo aveva individuato anche in Australia. La causa è il riscaldamento globale. A determinare il sesso dei nascituri è, infatti, per le tartarughe marine, la temperatura di incubazione delle uova. Se questa è inferiore a 27.7 °C dal guscio esce un maschio. Se essa è superiore a 31 °C ci si trova di fronte a una piccola. Le ultime 4 estati sono state in Florida le più calde di sempre.

Riscaldamento globale e tartarughe

Il riscaldamento globale crea seri problemi alle tartarughe marine. Esso sta già alimentando i fenomeni meteo estremi, fra cui rientrano anche uragani e tempeste, capaci di spazzare via le uova dei rettili. L’innalzamento del livello dei mari ha poi portato alla sommersione dei nidi in alcune zone del pianeta. Durante le ondate di calore le condizioni diventano spesso troppo critiche perché l’incubazione delle uova possa proseguire in modo corretto. Ciò minaccia la salute e la sopravvivenza dei piccoli. In Florida ora gli esperti del Turtle Hospital sono anche alle prese con il moltiplicarsi dei casi di fibropapillomatosi, un tumore potenzialmente letale per i rettili.

Il futuro

L’impatto del riscaldamento globale sulle tartarughe marine in Florida e nel resto del mondo crea apprensione negli studiosi. La comunità scientifica è, però, divisa. Alcuni ritengono, infatti, che la carenza di esemplari maschi metterà in crisi la sopravvivenza della specie. Melissa Rosales Rodriguez, dal Turtle Hospital, ha specificato che a breve assisteremo a un declino inevitabile, dovuto anche alla mancanza di diversità genetica. Altri ricercatori ritengono, invece, che le tartarughe marine si stiano muovendo verso strategie di adattamento efficace. Esistono persino studi che sottolineano che bagnare i nidi consente di abbassare le temperature. La necessità di progredire con la ricerca appare lampante.

Vedere il riscaldamento globale sconvolgere le tartarughe marine fa riflettere. il Turtle Hospital in Florida è la prima struttura dedicata a questi rettili, ma si presume che simili impianti siano in futuro destinati a moltiplicarsi. Nel frattempo gli esperti chiedono alle autorità provvedimenti puntuali per proteggere i siti di nidificazione, cruciali per degli esseri viventi già in precario equilibrio.

blank
Laureata in Filosofia, credo fermamente che ogni sfaccettatura del sapere umano meriti di essere inseguita. Amo la lettura, gli animali e la natura e penso che solo continuando a farsi domande sia possibile mantenere uno sguardo vigile sul mondo.