AttualitàLifestyle

Eubiotica: il concetto del ben vivere

Il concetto di eubiotica sta prendendo piede negli ultimi anni, è un insieme di norme atte a favorire una buona disciplina di vita. È una sfida che propone un nuovo modello di benessere.

Dal greco il prefisso eu (buono) e biotikòs (vitale), il termine eubiotica si riferisce a vivere bene e in modo sano, assicura un effetto benefico sull’organismo. Il termine inizialmente identificato su un aspetto di alimentazione, ha poi ampliato il suo spettro di azione in campi come la medicina, l’agricoltura e la cosmesi.

eubiotica

LEGGI ANCHE: Il biologico è un modo di vivere, non un business

I primi cenni di eubiotica

Il termine eubiotica compie i suoi primi passi all’inizio degli anni ’60, promuovendo uno stile di vita sano in accordo con la natura, l’individuo e il pianeta. Una vita secondo le norme eubiotiche permetterebbe all’essere umano di vivere in prevenzione, risolvendo alla radice patologie legate alla civilizzazione, rafforzando le difese naturali dell’organismo. I principi della vita eubiotica sono semplici e partono dall’origine dell’uomo: si comincia con l’allattamento al seno, per proseguire con uno svezzamento naturale proponendo alimenti da coltivazioni biologiche, per poi privilegiare un’alimentazione vegetale evitando pasti precotti o surgelati; limita l’uso di dolcificanti scegliendo il miele naturale ed evita bibite e integratori alimentari. L’integrità dell’uomo si mantiene con l’integrità del cibo.

primi cenni eubiotica

Medicina eubiotica

Uno scritto del 1944, Eubiotic medicine, dello psichiatra, educatore e segretario del Medical Information Bureau della New York Academy of Medicine Iago Galdston, analizza i concetti di medicina eubiotica confrontandola con la medicina preventiva. Secondo il dottor Galdston la medicina eubiotica enfatizza e amplifica il concetto di prevenzione, permettendo all’individuo non solo di prevenire le malattie, ma di migliorare la crescita, lo sviluppo e il benessere dell’individuo.

Agricoltura eubiotica

Anche l’agricoltura eubiotica si fonda sui medesimi principi, ossia quelli del rispetto della natura; valorizza il terreno, i metodi di coltivazione e vieta in maniera assoluta l’uso di sostanze inquinanti. Ma non si limita alla concimazione naturale, rivolge i suoi metodi anche alla conservazione degli alimenti per mantenere l’integrità del prodotto fino al consumo. L’agricoltura eubiotica cerca inoltre di ripristinare cereali antichi, quelli legati al territorio, bandendo o provando a eliminare tutti quelli che nel corso del tempo hanno subito delle modificazioni artificiali, ad esempio quelli moderni che entrano nelle nostre cucine quasi quotidianamente.

agricoltura eubiotica

Cosmesi eubiotica

Quando si parla di eubiotica applicata alla cosmesi si entra in un concetto molto esteso di benessere totale dell’individuo, dalla pelle del viso a quella del corpo, ma anche del benessere interiore. La pelle del corpo va curata, in quanto organo in grado di valutare se ciò che viene applicato sia buono o nocivo; la cosmesi eubiotica parte dal presupposto che per affrontare gli inestetismi bisogna prima di tutto valutare le sostanze necessarie per il ripristino dell’equilibrio biologico della pelle ed evitare di privarla dei suoi principali componenti. Ca va sans dire che tutti i prodotti cosmetici eubiotici sono naturali, senza coloranti né conservanti, biocompatibili e non enzimotossici.

blank
Giornalista pubblicista, attratta dalla natura e dal benessere, una persona dinamica e motivata da una costante voglia di conoscere il mondo che la circonda. Laureata in Relazioni Pubbliche e Pubblicità, con uno spiccato interesse per la moda, lo yoga e la buona cucina.