Hot TopicMedicinaSalute

Due ore in mezzo alla natura bastano per migliorare la salute

La natura ha un ruolo importante nel migliorare la nostra salute. A ribadire questa tesi è stata l’Università di Exeter, che ha condotto uno studio su quasi 20.000 persone.

Migliorare la salute stando due ore in mezzo alla natura, è veramente possibile? Secondo una rilevazione dell’Università di Exeter, tradotta in uno studio pubblicato su Scientific Reports, sarebbe proprio così, con un gruppo di quasi 20.000 persone intervistate sulla questione. A prescindere dall’estrazione sociale, l’età o la zona in cui vivono, chi passa tra i 120 e i 300 minuti in mezzo al verde ha più probabilità di definirsi sano, sia mentalmente che fisicamente.

due ore natura salute

Il potere della natura sulla nostra salute

La correlazione tra tempo speso in mezzo alla natura e una maggiore salute era già stata ventilata da diversi studi. Quest’ultimo lavoro conferma quanto già teorizzato da alcuni ricercatori, nonostante gli autori sottolineino la necessità di ulteriori approfondimenti per capire esattamente quali siano le cause di questa correlazione.

Ciò che rende interessante questo particolare studio è la sua estensione: 19.806 individui intervistati, selezionati in relazione al Monitor of Engagement with the Natural Environment Survey e considerati un campione indicativo dell’intera popolazione inglese.

natura salute

Un aspetto interessante, rilevato durante il sondaggio, è che l’effetto positivo sulla salute lo si ottiene sia che il periodo in mezzo alla natura sia continuo, sia che ci si trovi nel verde per brevi lassi di tempo. L’importante è che complessivamente ci si passi più di due ore. Gli scienziati hanno anche notato che oltre i 300 minuti il sondaggio non rilevava particolari vantaggi.

Ma cosa si intende esattamente per natura? Secondo i ricercatori parchi urbani, foreste, rive di fiumi, spiagge sono tutti esempi validi di luoghi che possono fare bene alla nostra salute. Questa scoperta potrebbe rilevarsi molto utili in una chiave urbanistica, per stabilire quanto e come distribuire aree verdi all’interno di una città.

Matteo Buonanno Seves

Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.