SaluteSicurezza alimentare

Coronavirus e alimenti: parlano EFSA, ECDC e BfR

Non ci sono collegamenti tra Coronavirus e alimenti, lo confermano EFSA, ECDC e BfR: il cibo non veicola il virus.

Non esistono prove a sostegno dell’esistenza di un rapporto di trasmissione tra Coronavirus e alimenti, i principali enti che si occupano di malattie e contagio alimentare confermano che il cibo non è portatore di Covid-19, è molto raro infatti, che una malattia respiratoria venga trasmessa tramite le vivande.

Coronavirus e alimenti

Le parole di EFSA

Le parole di EFSA Autorità Europea per la sicurezza alimentare, sono chiare: «non ci sono prove che il cibo sia fonte o via di trasmissione probabile del virus». Marta Hugas, presidente di EFSA, spiega che attraverso anche l’analisi, precedentemente fatta, di altri virus come la MERS o la SARS, si può confermare che Coronavirus e alimenti non sono correlati. Il consumo di cibo quindi non comporterebbe alcun rischio di contagio per l’uomo.


Lo conferma anche ECDC

Lo conferma anche ECDC, Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, che il rapporto tra Coronavirus e alimenti non ha fondamenta. Nonostante in Cina questa epidemia sia partita probabilmente dagli animali, a oggi, si può parlare di contagio solo da persona a persona, attraverso le vie respiratorie, quindi starnuti, tosse o espiri. Gli alimenti, anche se dovessero essere contaminati, non dovrebbero essere pericolosi per l’uomo, il Covid-19 ha una resistenza relativamente bassa nell’ambiente.

L’opinione di BfR

Anche l’opinione di Bfr, l’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio si trova concorde con EFSA e ECDC. Il consumo di cibo, anche contaminato, non dovrebbe essere un fattore di rischio per il contagio da Covid-19. Non si può parlare di rapporto tra Coronavirus e alimenti, ma le norme generali di igiene valgono anche in campo alimentare, quindi è bene lavarsi accuratamente le mani prima di preparare o di toccare il cibo.

L’OMS, Organizzazione mondiale della Sanità, ci tiene comunque a sottolineare di mantenere delle buone norme igieniche durante la manipolazione dei cibi. Nonostante il rapporto tra Coronavirus e alimenti non sia supportato da alcuna prova è buona norma avere mani pulite, cuocere a fondo la carne ed evitare contatti tra cibi cotti e cibi crudi.

blank
Giornalista pubblicista, attratta dalla natura e dal benessere, una persona dinamica e motivata da una costante voglia di conoscere il mondo che la circonda. Laureata in Relazioni Pubbliche e Pubblicità, con uno spiccato interesse per la moda, lo yoga e la buona cucina.