MedicinaSalute

Coronavirus: cosa fare secondo i medici

Sapere cosa fare con il coronavirus è importante tanto quanto informarsi su cos’è e quali sono i suoi sintomi.

Gli esperti hanno spiegato cosa fare con il coronavirus, ma per entrare nel merito è utile anche sapere cos’è e quali sono i suoi sintomi. Nell’ambito della salute questo virus sta facendo molto parlare di sé, ma la situazione, per quanto seria, sembra essere tutto sommato sotto controllo, anche in Cina dove sembra che si sia scatenato il contagio. Sull’argomento è intervenuto l’OMS con delle linee guida e il dottor Giuseppe Moschella, infettivologo di Cuneo.

Coronavirus: cosa fare secondo i medici

Cosa fare con il coronavirus

Riguardo al cosa fare con il coronavirus, gli esperti hanno messo a punto una serie di linee guida per la sicurezza dei cittadini. Nello specifico l’OMS ha redatto 6 punti da seguire, utili in generale per preservare l’igiene di mani e cibo, proteggendo anche gli altri:


  • Lavarsi frequentemente le mani con sapone a base d’alcol e abbondante acqua.
  • Quando si tossisce o starnutisce, bisogna coprirsi la bocca con l’interno del gomito o un fazzoletto, non le mani, che andrebbero comunque lavate dopo.
  • Evitare contatti con chiunque abbia tosse o febbre.
  • Se si soffre di febbre, tosse o difficoltà a respirare, bisogna immediatamente cercare supporto medico.
  • Se si pianifica di visitare mercati in zone contaminate dal coronavirus bisogna evitare qualsiasi contatto con gli animali presenti e le superfici a loro vicine.
  • Non bisogna consumare prodotti animali crudi o non cotti completamente, e carne e latte andrebbero maneggiati con molta attenzione.

Il dottor Giuseppe Moschella aggiunge, riguardo al cosa fare con il coronavirus, che è importante non perdere la calma e non pensare possa essere una pandemia molto grave, almeno per ora. Se non ci si sente in forma è comunque importante controllare spesso la propria temperatura corporea, soprattutto la sera, e rivolgersi rapidamente al proprio medico di base.

Cos’è il coronavirus

Adesso che abbiamo un’idea su cosa fare con il coronavirus cerchiamo di capire di cosa si tratta esattamente. Innanzitutto il suo nome: il virus che ci preoccupa così tanto prende il nome di 2019-nCoV e appartiene appunto alla famiglia dei coronavirus, a cui appartiene anche la SARS. Il nome «coronavirus» viene dall’aspetto di questi organismi, la cui superficie è costellata di «spuntoni» simili a quelli che decorano le corone. Ne esistono diversi gruppi e sono microrganismi che infettano spesso gli esseri umani, ma questo il 2019-nCoV in particolare ha subito una mutazione che l’ha portato da contagiare solo alcuni animali ad essere pericoloso anche per l’uomo.

I sintomi del coronavirus

Una volta chiarito cosa fare con il coronavirus e cos’è in paricolare, vediamo quali sono i suoi sintomi. Secondo il dottor Giuseppe Moschella, infettivologo di Cuneo, i sintomi sono gli stessi che ci si aspetterebbe di trovare con una comune influenza:

  • febbre
  • spossatezza
  • tosse
  • iperemia del cavo faringeo
  • malessere generale
  • iperemia congiuntivale con fotofobia (raramente)

Meglio stare all’allerta per questi sintomi e, in caso ci fossero dubbi sulla propria condizione di salute, rivolgersi velocemente al proprio medico.

TOPIC Cinavirus
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.