AttualitàHot TopicLifestyle

Coronavirus, anche i ristoranti stellati si svuotano

A fare le spese del coronavirus anche i ristoranti stellati che si svuotano, specialmente nelle zone prossime ai focolai.

Prenotare un tavolo nei migliori ristoranti d’Italia con un solo giorno di anticipo? Non è un sogno che si avvera ma l’effetto coronavirus sui ristoranti stellati che si svuotano creando scenari prima inimmaginabili, con disponibilità anche a distanza di pochi giorni.

corona-virus-ristoranti-stellati
Foto da pagina Facebook Enrico Bartolini

Prenotare ai ristoranti stellati non è mai stato così facile

L’epidemia di coronavirus giunta in Italia vede i ristoranti stellati che si svuotano – almeno in prossimità delle aree più colpite – cancellando le usuali lunghissimi liste d’attesa. Una situazione che ha del surreale, conseguenza dello stato di allerta che aleggia su tutto il nord Italia. Anche i nomi più importanti risultano colpiti dalle conseguenze dell’epidemia, ma c’è qualcuno che sembra già essere tornato alla normalità, o quasi.


Ristorante Mudec di chef Enrico Bartolini

Prenotare un tavolo nel weekend al neo tre Stelle Michelin della città di Milano, il ristorante Mudec di chef Enrico Bartolini, poteva essere un’impresa fino a poco tempo fa, ma non ora. Non sembrano esservi problemi di disponibilità di tavoli.

Mudec
Screenshot da Ristorante Mudec

Ristorante Villa Crespi di chef Antonino Cannavacciuolo

Anche al ristorante di Villa Crespi guidato da chef Antonino Cannavacciuolo, le prenotazioni nell’era del coronavirus, sembrano non essere un problema. La disponibilità pare garantita per l’intero weekend.

Villa-Crespi
Screenshot da Ristorante Villa Crespi

Ristorante Le Calandre di Massimo Alajmo

Anche in Veneto a causa del coronavirus i ristoranti stellati si svuotano. A dimostrarlo Le Calandre di chef Massimo Alajmo in cui, come nei casi precedenti, prenotare un tavolo per il fine settimana non risulta un problema.

Le-Calandre
Screenshot da Ristorante Le Calandre

Il Ristorante di chef Alessandro Borghese

Con il coronavirus i ristoranti stellati si svuotano, ma non solo. A Milano, anche al ristorante di chef Alessandro Borghese – tra i volti più amati del piccolo schermo – risulta molto più facile del solito, con la piena disponibilità per il weekend.

Alessandro-Borghese
Screenshot da Ristorante Alessandro Borghese

Osteria Francescana di chef Massimo Bottura

L’Osteria Francescana di chef Massimo Bottura a Modena risulta – parzialmente – un’eccezione. Per quanto nei giorni passati paresse vi fosse un acconciamento sensibile delle liste d’attesa, la situazione pare essersi normalizzata.

Osteria-Francescana
Screenshot da Osteria Francescana

A causa del coronavirus i ristoranti stellati si svuotano, lasciando intendere un clima di prudenza (preoccupazione?) abbastanza diffuso specialmente nelle aree più colpite. Non resta che attendere e vedere come si evolverà la situazione.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.