FoodGastronomia

Come salvare un piatto troppo dolce

Vi siete mai chiesti come si faccia a salvare un piatto troppo dolce? Esistono alcuni semplici trucchi per recuperare una ricetta la cui dolcezza si scappata di mano.

Può capitare di dover salvare un piatto troppo dolce, specialmente quando si tratta di salse, zuppe o stufati.

come salvare un piatto troppo dolce

Le ragioni possono essere differenti: dall’eccesso di certi ingredienti, alla mancanza di altri o, nei casi più estremi, al catastrofico errore di confondere il sale con lo zucchero. Niente paura ci sono alcuni rimedi a cui potrete fare affidamento per salvare il salvabile.

Assaggiare prima di ottenere un piatto troppo dolce

assaggiare piatto troppo dolce

Sembra la cosa più banale del mondo, ma per evitare di dover salvare un piatto troppo dolce il modo migliore e assaggiare il proprio preparato durante tutto il procedimento. Anche i migliori chef non possono essere certi del risultato della loro arte senza affidarsi al preciso esame delle loro papille gustative, figuriamoci un dilettante. Non solo non c’è niente di male ma risulta proprio necessario sottoporre di tanto in tanto, durante la preparazione, la nostra ricetta ad un piccolo assaggio in modo da evitare un risultato troppo dolce o altri difetti che rovinerebbero il piatto. Naturalmente maggiore dev’essere l’attenzione quanto più risulta spiccata la caratteristica sensoriale di un ingrediente.

Il piatto è troppo dolce? Bisogna bilanciare i sapori!

bilanciare sapori piatto troppo dolce

L’eccessiva dolcezza di un piatto può essere recuperata grazie ad un abile bilanciamento di sapori. Quelli capaci di contrastare il dolce, oltre al sapido dato dal sale, sono essenzialmente tre: l’acido, l’amaro e lo speziato. Per quanto riguarda l’acido, le opzioni sono diverse e tra queste si può scegliere dal «sempre verde» succo di limone, all’aceto, sia esso di vino bianco, di vino rosso o di mele. Niente balsamico, però! Non farebbe altro che peggiorare la situazione. Anche nel caso dell’amaro la scelta è ampia ma non banale. Tra i migliori ingredienti amari utilizzabili vi sono: il cavolo, la rucola e il radicchio. Ma per un’azione più incisiva è possibile anche optare per la polvere di cacao non zuccherata. Con lo speziato, invece, le opzioni accrescono ancora di più, l’importante è non farsi intimorire dai sapori forti. Un buon peperoncino piccante potrebbe fare la magia, provare per credere!

Diluire per salvare un piatto troppo dolce

diluire piatto troppo dolce

Un cucchiaio di zucchero in una tazzina da caffè rende la bevanda più dolce, in 10 litri non fa alcuna differenza! Questo il principio alla base. La dolcezza, così come ogni altro sapore, non sono valori assoluti, ma spiccano – o meno – a seconda della loro concentrazione relativamente agli altri ingredienti. Questo significa che se il piatto che avete preparato risulta troppo dolce, se possibile, non resta che raddoppiare gli ingredienti. Da una zuppa per due persone, per esempio, la si trasforma in una zuppa per quattro. Non sempre è possibile, ma dove lo è può costituire davvero un’ottima soluzione. L’alternativa, simile nel concetto di base, è quella di eliminare metà del preparato – se ciò che si sta preparando e il grado di cottura lo permettono – e sostituirla con una parte avente il corretto bilanciamento di sapori.

Esiste un ultimo e triste rimedio, certamente il più efficace: rassegnarsi e ripreparare il piatto. Non sempre una ricetta può essere salvata e a quel punto non resta che rimboccarsi le maniche e rifare tutto da capo.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari riguardo il complicato mondo dell’alimentazione.