CosmesiSalute

Come prepararare lo smalto per unghie biologico a casa

Non molti lo sanno ma preparare lo smalto per unghie biologico a casa si può fare. Ecco come dire addio a un gran quantità di sostanze chimiche.

Preparare lo smalto per unghie biologico a casa è un’operazione che vale la pena considerare, specialmente per evitare di tenere sul proprio corpo – a lungo – una vasta gamma di sostanze chimiche potenzialmente dannose per l’organismo. Una scelta che renderà le vostre unghie naturalmente belle.

preparare smalto unghie biologico

Prepararare lo smalto per unghie biologico a casa per mani sane e mozzafiato

Decidere di preparare lo smalto per unghie biologico a casa richiede un po’ di pazienza ma vale davvero la pena. Gli smalti tradizionali sono, a tutti gli effetti, un insieme di sostanze chimiche potenzialmente dannose per la salute. Il loro contatto con la pelle potrebbe, infatti, comportarne l’assorbimento con effetti dannosi, per esempio, per il sistema endocrino. ma non solo, inafatti, tra le sostanze contenute negli smalti, potenzialmente pericolose, vi sono: formaldeide, ftalati, bisfenolo A, toluene, trifenil-fostato; le quali notoriamente hanno effetti negativi sull’organismo. A partire dalla semplice irritazione, per arrivare a problemi respiratori, fino a comportare danni al sistema endocrino, come anticipato.

smalto unghie biologico a casa

Come si fa lo smalto per unghie biologico

Il primo passo per prepararare lo smalto per unghie biologico a casa è quello di procurarsi degli ingredienti biologici di alta qualità, in modo da ottenere un risultato perfetto e naturale. Per iniziare servono:

  • 4 cucchiai di olio di oliva pressato a freddo;
  • 3 cucchiaini polvere di alcanna (per il rosso) o di polvere di zenzero (per un colore neutro);
  • 3 gocce di olio di vitamina E;
  • ½ cucchiaino di cera d’api;
  • ½ cucchiaino di olio di jojoba.

Si pone, poi, l’olio di oliva insieme alla polvere colorata in un padellino a bassa temperatura, amalgamando il composto. La polvere di alcanna permetterà di ottenere un bel colore rosso, mentre la polvere di zenzero può essere adoperata per una colorazione più naturale. È, inoltre, possibile usare l’unione delle due per ottenere una colorazione rosata. Per una colorazione scura è invece possibile usare il carbone. Una volta ottenuto un composto omogeneo si può far sciogliere la cera d’api e poi aggiungere l’olio di vitamina E e quello di jojoba.

Mentre il composto sarà ancora tiepido, usando un pennellino pulito, si potrà applicare sulle unghie e lasciare asciugare. È bene tenere conto che per un eventuale secondo utilizzo sarà necessario riscaldare leggermente la sostanza. Qualche piccola complicazione che però garantirà un prodotto sano e amico dell’ambiente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazioni indesiderate.

TOPIC beautyMani
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.