FoodGastronomia

Come è fatto il chimichurri

Sapete come è fatto il chimichurri? Questa salsa verde di origini argentina, utilizzata sia per marinare che per condire la carne, ha un’origine molto particolare.

Scoprire come è fatto il chimichurri vuol dire svelare il segreto di una delle salse più tipiche del Sud America, soprattutto in Argentina. Questa ricetta, preparata con semplici ingredienti, oltre ad avere una storia misteriosa è anche l’aggiunta perfetta a qualunque piatto di carne, soprattutto se grigliata. Prepararla è un gioco da ragazzi, ma ogni famiglia sudamericana ha la sua variante speciale, con qualche tocco unico tutto da scoprire.

ingredienti chimichurri

Ingredienti del chimichurri

Come abbiamo anticipato, a seconda della zona in cui viene preparato può essere leggermente diverso. Gli ingredienti principali sono:

  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Origano
  • Aceto bianco
  • Olio d’oliva

Questa versione è chiamata anche chimichurri verde, ne esiste una, molto diffusa, rossa chiamata chimichurri rojo, preparata con l’aggiunta di pomodoro e peperoncini. La componente piccante è molto utilizzata anche in Uruguay, dove si tende ad usare lo jalapeño, finemente tritato.

In rete si possono trovare anche delle ricette in cui si fa riferimento allo scalogno, all’aceto di vino rosso, al cilantro, al coriandolo e al cumino, ma le variabili sono veramente infinite.

Come preparare il chimichurri

Una volta recuperati tutti gli ingredienti non bisogna fare altro che tritarli tutti finemente, in modo tale che rilasciano i loro succhi all’interno della salsa. Per chi ama il sapore del peperoncino ma non vuole sentire eccessivamente piccante, il consiglio è di eliminare i semi.

preparare chimichurri
Foto di Bon Appetit

Mettete tutti gli ingredienti tagliati finemente in un contenitore e aggiungete i liquidi: olio e aceto di vino, in modo tale da amalgamare la salsa rendendola un composto omogeneo. Il chimichurri può essere utilizzato in due modi: sia come marinatura, nel quale frollare la carne prima della cottura alla griglia, oppure come salsa per condirla, assieme a una aggiunta di sale.

La storia del chimichurri

Uno degli aspetti più particolari del chimichurri è la sua origine. Nonostante oggi sia considerato un piatto tradizionale nel Sud America, alcune storie riconducono la sua origine all’Irlanda. Sarebbe stato un certo Jimmy McCurry, irlandese appunto, a portare la ricetta dalla sua isola d’origine, e il cui nome distorto sarebbe diventato chimichurri.

Una teoria più concreta potrebbe legare questa salsa a una ricetta basca conosciuta come tximitxurri, mentre il critico gastronomico argentino Miguel Brasco sostiene che il nome sia stato coniato dagli Inglesi nel 1806, quando tentarono senza successo di invadere Rio de la Plata.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.