AmbienteCulturaProtagonisti

Chi è Marta Musso, la giovane italiana eletta Donna di Mare 2022 dall’Unesco

Marta Musso è stata eletta Donna di Mare 2022 e ora la giovane biologa marina è pronta a stupire il mondo con il suo progetto itinerante Possea.

L’8 marzo Marta Musso, giovane biologa marina, è stata scelta come Donna di Mare 2022. Il premio le è stato assegnato dalla Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’Unesco, da B  Women Italy e dall’associazione Donne di Mare. Il progetto che ha convinto tutti si chiama Possea e punta alla divulgazione scientifica in una forma del tutto nuova e sorprendente.

Marta Musso Donna di Mare

Marta Musso Donna di Mare 2022

Marta Musso, eletta Donna di Mare 2022, è nata a La Spezia nel 1998 ed è cresciuta a Genova, a stretto contatto con il Mar Ligure. La giovane si è laureata in biologia marina alla Swansea University e si è subito dedicata allo studio di microplastiche e plancton. Dopo essersi spostata tra Spagna e Portogallo Musso ha, però, deciso di dedicarsi alla divulgazione scientifica. Ha così vissuto per un anno in barca a vela, portando avanti il progetto Choosesaltwater, che puntava a coinvolgere i bambini di scuole vela e surf nell’esplorazione del mare.  Promosso nel contesto del Decennio delle Scienze del Mare per lo sviluppo Sostenibile il Premio incoraggia l’imprenditoria femminile nell’ambito della tutela dell’ambiente.

Possea

A permettere a Marta Musso di essere eletta Donna di Mare 2022 è stato l’innovativo progetto da lei presentato: Possea. Il nome riunisce in sé due concetti di Post from the Sea e Pos(sea)ble. Dopo l’esperienza in barca a vela, infatti, la giovane ha deciso di trasformare un vecchio furgone delle poste tedesche in un laboratorio itinerante e in una libreria di mare. Tutto è raccontato, allora, dal punto di vista del plancton. La scelta di Marta Musso è, dunque, quella di colmare il divario tra uomo e ambiente, partendo dall’invisibile che troppo spesso viene ignorato. Grazie al recente riconoscimento la realizzazione dei piani sarà seguita da un team di esperti, in un programma di mentorship.

Il futuro di Marta Musso

Marta Musso è pronta a spostarsi da un luogo all’altro, dando vita a un’idea innovativa. Possea punta, infatti, tanto al lavoro sul campo, quanto all’impegno nella divulgazione sui social, per la creazione di un’ampia community. Il laboratorio itinerante si propone, dunque, come strettamente connesso alla ricerca scientifica, e mira ad affiancarla e a promuoverla. Verranno così messi a punto percorsi di apprendimento immersivi, in primis destinati a bambini e ragazzi. È prevista, poi, la realizzazione di materiali dedicati, fra cui libri e manuali illustrati, guide online, giochi da tavolo a tema e kit per l’esplorazione. L’idea è, comunque, che il progetto si evolva in corsa, grazie al dialogo con persone, istituzioni e contesti incontrati.

La premiazione di Marta Musso come Donna di Mare 2022 fa ben sperare. Mari e oceani sono per il nostro pianeta imprescindibili e imparare a conoscere questi preziosi ecosistemi, per tutelarli al meglio, è un dovere di ciascuno. L’idea di poterlo fare grazie a un vecchio furgone, in un laboratorio atipico, magari scrivendo su apposite lavagnette subacquee, non può che affascinare.

blank
Laureata in Filosofia, credo fermamente che ogni sfaccettatura del sapere umano meriti di essere inseguita. Amo la lettura, gli animali e la natura e penso che solo continuando a farsi domande sia possibile mantenere uno sguardo vigile sul mondo.