NutrizioneSalute

Celiachia e gravidanza: cosa c’è da sapere

Una donna affetta da celiachia in gravidanza deve modificare la sua alimentazione? Quali sono gli aspetti da tenere sotto controllo? Dall’AIC alcuni utili accorgimenti per le donne in dolce attesa.

I nove mesi di gravidanza rappresentano un periodo molto speciale ma altrettanto delicato nella vita di una donna in cui l’organismo si mette all’opera per prepararsi. L’utero cresce, il battito cardiaco accelera, il volume del sangue aumenta. Insomma il corpo ha perfettamente chiaro cosa deve affrontare. Per questo in caso di celiachia e gravidanza sono necessarie alcune attenzioni particolari.

celiachia gravidanza

Lo stesso non si può dire di una mamma che si trova a dover gestire ormoni impazziti, cambiamenti, nuove emozioni e insicurezze. La paura più ricorrente in caso di celiachia e gravidanza è che l’intolleranza e l’alimentazione possano danneggiare la crescita e la vita del nascituro. A dare manforte alle donne in dolce attesa è AICAssociazione Italiana Celiachia – che spiega come una dieta priva di glutine sia sufficiente a salvaguardare sia la salute della mamma che quella del bambino.

I consigli utili per affrontare celiachia e gravidanza

Molto importante spiega AIC, in caso di celiachia e gravidanza, seguire un’alimentazione sana ed equilibrata che bilanci i micronutrienti il cui fabbisogno aumenta durante la gestazione. Oltre a seguire scrupolosamente tutte le raccomandazioni che vengono date alle gestanti. Vediamoli insieme nel dettaglio.


Acido folico

L’acido folico (vitamina B11) serve a ridurre il rischio di spina bifida e di altre malformazioni a carico del tubo neurale. Ma non solo. È utile alla formazione di globuli rossi e al cervello del bambino. Tutte le donne in dolce attesa, spiega AIC, dovrebbero assumere ogni giorno integratori acido folico fin dai mesi precedenti il concepimento.

consigli celiachia gravidanza

Calcio

Importantissimo un corretto apporto di calcio: la gravidanza causa perdita di massa ossea e, nelle donne che soffrono di celiachia in gravidanza la cui la diagnosi del disturbo è stata fatta in età adulta, se ne rischia una perdita maggiore in quanto il malassorbimento occulto aveva già minato i depositi di calcio nell’osso.

Ferro

Le donne celiache sono inoltre spesso anemiche: importante più che mai assumere il giusto quantitativo di ferro per evitare carenze che possono peggiorare l’anemia.

Ma non è tutto spiega AIC. Per tutte le donne con celiachia in gravidanza, il consiglio è di monitorare attentamente il peso. La ragione? La dieta senza glutine è spesso sbilanciata per eccesso di grassi che, essendo più calorici dei carboidrati, favoriscono l’aumento del peso. Infine, il suggerimento è sempre quello di verificare l’assenza di glutine o derivati in farmaci, vitamine e composti multiminerali prescritti dal ginecologo.

blank
Laureata in lettere con indirizzo in giornalismo, autrice del blog unamammaglutenfree e Project Manager. Ama la vita, la buona cucina e le cose semplici.