FoodFrutta & Verdura

Cedro un concentrato di proprietà e sapore

Il cedro è un antico agrume che nonostante il suo aspetto si rivela molto utile in cucina grazie al suo gusto e alle sue proprietà nutrizionali.

Il cedro può sembrare poco invitante per via della sua forma bitorzoluta ma sotto alla sua scorza spessa si nasconde un vero e proprio tesoro: un concentrato di vitamina C e di succosa polpa dotata di proprietà utili al benessere del nostro corpo. Anzi, non solo la polpa e il suo prezioso succo sono buoni ma, andando al di là delle apparenze, anche la scorza si rivela un eccellente ingrediente per preparare sfiziose golosità.

cedro proprietà

Il nonno di tutti gli agrumi

Il cedro (da non confondere con il cedro del Libano, che invece è una conifera) è un agrume di media grandezza appartenente al genere Citrus. Esso è composto come tutti gli altri agrumi da spicchi che al loro interno custodiscono un succo dal sapore prevalentemente aspro con delle note di amaro. Ma la parte che a prima vista lo contraddistingue da ogni altro agrume è la sua scorza di colore giallo, rugosa e con uno spesso strato di buccia bianca. La diffusione del cedro in tutto il Mediterraneo a partire dall’Asia è importante per capire la sua storia e quella di molti altri frutti simili, infatti esso viene considerato la specie da cui sono derivati tutti gli altri agrumi. Ironicamente viene da pensare che forse la sua scorza è così tanto rugosa per la sua «anzianità», come se fosse il nonno di tutti gli agrumi.

cedro scorza

Le proprietà del cedro

Anche il cedro è rinomato per il suo contenuto di vitamina C che contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e quello gastrointestinale. Tuttavia le sue qualità nutrizionali non si limitano a questo infatti, se avete lo stomaco gonfio o la pressione irregolare, questo antico agrume può contribuire a diminuire la sensazione di gonfiore, combattere la colite e può stabilizzare la pressione.

cedro proprietà e benefici

Inoltre il cedro – quasi fosse una pozione magica naturale – è ipocalorico e può dare una mano per contrastare l’ipertensione oltre che l’invecchiamento cellulare. Viste tutte queste proprietà che hanno davvero del sorprendente, è facile intuire il motivo per cui il cedro fosse chiamato anche Citrus medica. Bisogna comunque fare attenzione e non considerarlo un rimedio ad ogni malessere (oltre al fatto che il succo del cedro se assunto in dosi eccessive ha un effetto lassativo): è vero che la salute parte dall’alimentazione, ma in caso di necessità è sempre conveniente avere il parere di un medico.

Come mangiare il cedro, dalla scorza al succo

Il cedro è sempre stato un po’ sottovalutato in campo culinario a causa della buccia bianca molto spessa e del sapore particolarmente aspro. Eppure esistono diversi modi per utilizzare e mangiare questo agrume rugoso. Vediamone alcuni. Il succo dal sapore fresco e intenso può essere bevuto direttamente in modo naturale (proprio come una spremuta d’arancia) ma anche in maniera più elaborata preparando dei liquori e degli sciroppi ottimi per i pancakes.

cedro insalata

La polpa del cedro può essere una saporita aggiunta per rendere l’insalata ancora più fresca. Inoltre è possibile realizzare anche marmellate e crostate. E tutta la scorza che protegge la preziosa polpa va buttata? No, non preoccupatevi perché non avanza neanche quella, infatti può essere impiegata in cucina in diversi modi: basta togliere le impurità e successivamente essa può essere grattuggiata per aromatizzare piatti, sia dolci che salati, oppure per preparare canditi.

TOPIC Agrumi
blank
Una passione per la natura coltivata fin da piccolo mi ha condotto a studiare Scienze dell’Ambiente e della Natura ma, in seguito ad un sogno rivelatorio (se si vuole credere a questa versione), mi sono ritrovato con carta, penna ed un sogno nel cassetto.