FoodGastronomia

Brunch, idee e ricette per il pasto più felice della giornata

Oggi il brunch è ampiamente diffuso anche in Italia, e le ragioni per cui tutti ne vanno matti sono anche dimostrate scientificamente. Vi daremo qualche piccolo spunto per realizzarlo in casa.

Il termine brunch ha origini anglosassoni e indica un pasto molto ricco, consumato al posto di colazione e pranzo, indicativamente tra le 11 e le 15. Questo tipico rito inglese nacque alla fine dell’800, ma solo recentemente è diventano un fenomeno così di tendenza anche da noi. Pub, bar o bistrot lo includono nei propri menù e propongono un ampia scelta data dalla combinazione di alimenti sia dolci che salati, e che solitamente vengono accompagnati da calde bevande e succhi colorati.

Brunch, idee e ricette per il pasto più felice della giornata

È diventato il momento più gustoso della domenica, quel giorno della settimana in cui di regola andrebbe svolto, il Sunday Brunch. Diciamo però che quando ne si ha l’occasione la si coglie al volo, è la scelta giusta da optare per un momento di relax soli o in compagnia. Veloce e sfizioso, soddisfa sempre le diverse esigenze e i vari gusti. Inoltre non lascia mai insoddisfatti o poco sazi e chissà perché tutti ormai lo adorano.

Il trionfo della vitamina D che contribuisce a migliorare l’umore

Può sembrare assurdo, ma il motivo per cui il brunch può renderci più rilassati e felici è scientificamente provato. Il segreto pare stia nelle uova, o meglio nella vitamina D. Quest’ultima è fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo, in particolare per l’azione che esercita sul nostro sistema nervoso. Aiuterebbe infatti il corpo nei periodi di maggiore stress e nel prevenire da malattie degenerative come la depressione.

Uova

I nutrizionisti consigliano l’assunzione di almeno 10 mg di vitamina D al giorno, bene o male la dose contenuta in due grandi uova, elemento indispensabile in un brunch. E non sono le uniche a contenerla dato che pesce, latte, funghi e frutta secca ne sono abbastanza provvisti. Beh non aspettiamo di ritrovarci per caso in un locale o la famosa domenica per effettuare questo importante rituale. Piuttosto provate a realizzarlo voi in casa!

Il brunch a casa nostra

Vi proponiamo due opzioni diverse, in modo da soddisfare sia i più golosi che i cultori sfegatati della salute e della linea.

Il Brunch salutare

Per realizzarlo basta munirsi di proteine nobili quali: uova, salmone, formaggi magri, prosciutto crudo e ovviamente non può mancare l’avocado. Il tutto da accompagnare con una bella tazza di tè verde e un estratto detox.

Toast avocado

La ricetta consigliata per questo tipo di brunch è l’ormai noto avocado toast, quello che ormai spopola nei bar e locali dedicati. Ecco gli ingredienti:

  • Pane integrale (due fette grandi)
  • 100 g di avocado
  • 100 g di salmone affumicato
  • Due uova grandi
  • Formaggio magro spalmabile (q.b)
  • Frutta secca

Se si preferisce il pane può esser leggermente tostato prima di spalmarvici sopra l’avocado mescolato al formaggio. Lo si può condire poi con le uova, cotte come più vi piace, e salmone affumicato. Alla fine per donare un tocco speciale in più potete cospargere il tutto con granella di pistacchio, nocciole o noci e ricordate: la creatività non è mai troppa.

Brunch al salmone

Il Brunch ghiotto

Questa versione lascia ampio spazio invece ai prodotti dolci. L’alimento topic di questo brunch sono i golosissimi pancakes al cioccolato abbinati ai i mirtilli, lo yogurt, un succo e fumante caffè americano. Per prepararli avrete bisogno di questi ingredienti.

  • 80 gr di farina
  • 1 uova
  • Un bicchiere di latte intero (100 gr più o meno)
  • 1 cucchiaino di zucchero grezzo di canna
  • Lievito
  • Burro
  • Vaniglia
  • Un pizzico di sale
Pancakes

Per iniziare si mescola l’uovo con lo zucchero, il sale e metà della farina. Pian piano si aggiunge il latte e la farina rimasta. Il tutto va amalgamato molto bene senza lasciare grumi. Riservate un po’ di latte nel caso in cui il composto non avesse raggiunto la consistenza desiderata. A questo punto munitevi di una grande padella, cospargetela di burro e lasciate cadere il composto in modo da formare quattro grandi medaglioni.

Attenzione a lasciare la giusta distanza per evitare che si attacchino. A questo punto possiamo aspettare che l’esterno diventi dorato, solitamente bastano due minuti per lato. Poi date sfogo alla vostra creatività e serviteli con cioccolato fuso, mirtilli e magari collocate di fianco una bella ciotola di yogurt bianco cosparso da muesli croccante.

TOPIC brunch
blank

Studio scienze gastronomiche, amo viaggiare e scoprire cose nuove. Nel tempo libero scrivo della mia passione più grande il cibo, o meglio il buon cibo. Credo che ogni piatto abbia una storia da raccontare e scoprire, emozioni ed esperienze che ogni persona ha messo li dentro.