ChefDolci & PasticceriaFood

Ben Churchill: la food art dello chef dell’illusione

L’illusionismo incontra la food art nelle creazioni commestibili dello chef Ben Churchill. Quando nel piatto nulla è come sembra!

L’arte dell’illusione può diventare food art, se il creativo di turno è un abile pasticcere. È il caso dello chef inglese Ben Churchill, diventato famoso in tutto il mondo per la sua arte commestibile. La fantasia, la voglia di sorprendere, il gusto estetico, le conoscenze di pasticceria e una grande cura per i dettagli si fondono insieme per dare vita a piatti sorprendenti. Non lasciatevi ingannare da quello che il cuoco illusionista impiatta; non è mai quello che sembra!

Ben Churchill illusione food art

Da cuoco in un pub a chef creativo e illusionista

Lo chef e pastry chef 31enne autodidatta ha iniziato la sua carriera un po’ per caso all’età di vent’anni, lavorando come cuoco nella cucina di un pub della sua città. Da quel momento l’amore per il cibo e per la sperimentazione non lo hanno più abbandonato e dopo qualche anno lo hanno portato a muovere i primi passi come pasticciere. Durante il suo lungo percorso di apprendimento e di lavoro ha maturato un crescente desiderio di convogliare nelle sue creazioni il suo amore per l’arte e le sue passioni quotidiane.

Ben Churchill uovo

È così che un giorno, armeggiando nella sua cucina, è nata la sua prima golosa illusione ottica chiamata Bollocks, I Dropped the Lemon, un omaggio al piatto Oops I Dropped the Lemon Tart di Massimo Bottura. Questo si è rivelato essere l’inizio di un entusiasmante progetto personale, un percorso creativo in cui si è lasciato ispirare dalla natura, dai videogiochi, dall’arte o dai film. Come ha affermato lui stesso, il segreto del suo successo è stato forse la mancanza di una formazione accademica che gli ha consentito di aprire la mente e di sentirsi libero di esplorare campi diversi, senza regole.

Ben Churchill Sponge Cake

Il magico mondo culinario di Ben Churchill

La food art di Ben Churchill, condivisa e raccontata sul suo blog, sul suo canale Instagram e solo più recentemente su YouTube, negli ultimi due anni ha attirato l’attenzione tanto di curiosi quanto nei media. Scorrendo i suoi post scopriamo piccoli capolavori quali la spugnetta da cucina-sponge cake, funghi-meringhe o una mela verde che nasconde al suo interno un’apple crumble 2.0, ma anche dolci più bizzarri a forma di frutta marcita, portacenere o astronave.

Ben Churchill mela

Quello che colpisce però, non è solo l’originalità della sua arte ma la sua voglia di raccontarsi, pubblicando ricette, consigli di ogni tipo e perfino le sue annotazioni a penna su idee sparse o sulle fasi di realizzazione. Il suo desiderio di condividere e di infondere fiducia e ispirazione ad aspiranti chef e appassionati di cucina, lo spingono un anno fa a pubblicare un libro in 2 volumi, autoprodotto, dal titolo Food Illusions, che potete acquistare QUI. Al loro interno potete una selezione delle ricette illusionistiche che lo hanno reso famoso sui social network, accompagnate da spiegazioni su processo, metodi e tecniche di lavorazione.

Ben Churchill posacenere

Se amate la cucina e volete sorprendere i vostri amici con deliziosi dolcetti mimetici, aprite la mente e lasciatevi guidare dalla contagiosa immaginazione di Ben Churchill.

TOPIC pasticceria
blank

Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.