FitnessSalute

L’affascinante mondo dello yoga

Lo sapevate che yoga è un sostantivo maschile? Le sue origini si possono trovare nella lingua indoeuropea sanscrito, e indicano le pratiche ascetiche e meditative delle religioni originarie dell’India.

Non vi è altro modo che descriverlo come l’affascinante mondo dello yoga, un insieme di respirazione, controllo, equilibrio, movimento e molto altro ancora. Ma facciamo un passo alla volta e proviamo a capire che cosa è il mondo dello Yoga, ma soprattutto se ne esiste uno solo.

mondo dello yoga

LEGGI ANCHE: Che cos’è l’Ayurveda?

Lo yoga incanta da oriente a occidente

Molti studiosi di religione hanno scavato nelle origini del mondo yogi per trovare un significato comune a questa pratica intesa come mezzo di salvezza e realizzazione spirituale. Lo yoga è una scienza, una disciplina che si pone l’obiettivo di unire l’essere umano alla propria coscienza.

yoga oriente

Nel corso dei secoli è diventato un vero e proprio metodo, fondamentale, per portare gioia nelle vite umane, e sebbene le sue origini siano orientali, grazie al suo potente beneficio di alleviare da stress e ansia è diventato predominante nel mondo moderno soprattutto occidentale.

Quanti avvincenti tipi di yoga esistono?

Nel mondo odierno le persone che praticano lo yoga sono davvero tante, se dovessimo contarle risulterebbe un numero con talmente tanti zeri che sarebbe quasi inutile scriverlo, se non definendolo infinito.

tipi di yoga

Un buon esercizio è quello però di elencare i più diffusi tipi di yoga e dare dei consigli per poter scegliere quello più adatto a ognuno di noi. È fondamentale imparare che lo yoga si pratica attraverso delle asana, posizioni o posture che permettono al praticante di purificare i canali energetici e incanalare energia pura a beneficio del sistema psicofisico.

  1. Anusara yoga: dal sanscrito fluire con grazia. Viene comunemente interpretato come «ascoltare il cuore». Apprezzato per il suo effetto terapeutico si basa su 3 principi, chiamati le 3 a: Allineamento delle diverse parti del corpo, Azione che bilancia la stabilità muscolare e la pace interiore e Attitudine ad attivare la propria vera natura.
  2. Ashtanga Vinyasa yoga: uno stile rigoroso dove movimento e respirazione sono fortemente sincronizzati, si praticano diverse posizioni in modo scorrevole quasi come danzare; ogni serie è ripetuta a lungo finché non si raggiunge la perfezione.
  3. Bikram yoga: conosciuto anche come Hot yoga, si pratica in stanze riscaldate fino ai 37°, l’obiettivo è sudare per espellere tutte le tossine; la sequenza è sempre la medesima e la temperatura elevata permette al corpo e ai muscoli di diventare più flessibili.
  4. Hata yoga: la pratica più comune, uno stile generico che si rifà alla tradizione, si fonda sullo sforzo fisico sia muscolare che respiratorio, l’obiettivo è riuscire a superare i propri limiti fisici, rispettando però il rilassamento e la calma che accompagna il mondo dello yoga.
  5. Iyengar yoga: fondato da BKS Iyengar, uno degli esponenti più famosi e conosciuti. Si concentra sul trarre beneficio da ogni posizione con un’attenzione particolare agli allineamenti. Questo approccio, utilizzando numeri attrezzi a supporto delle asana, ha permesso negli anni a moltissime persone di praticare.
  6. Vinyasa flow yoga: dal sanscrito flusso, in queste classi il passaggio tra le asana è continuato, intenso e senza pause, si lavora sul potenziamento muscolare. Chi lo pratica o sceglie di praticarlo è una persona atletica e dinamica.
  7. Kundalini yoga: è uno yoga tantrico, un connubio di movimento, tecniche di respirazione e meditazione per chi desidera prendere coscienza del proprio corpo e della propria mente in un clima di serenità ed equilibrio.
  8. Raja yoga: è una disciplina mentale, si contrappone alle altre non trattando asana o posizioni, ma praticando meditazione, quindi in staticità, guidando i praticanti alla scoperta di uno stato interiore, che nella fretta e abitudine quotidiani, spesso si rischia di perdere.
  9. Power yoga: direttamente collegato all’Ashatanga, è conosciuto perché aiuta a perdere peso. È uno yoga quasi aerobico, che mescola asana a ritmi cardio altissimi con l’obiettivo di trovare forza ma anche flessibilità.
  10. Sivanada yoga: un’esperienza di cuore, intelletto, corpo e mente. Si basa su 5 principi:
    – Asana, movimento
    – Pranayama, respirazione
    – Savasana, rilassamento
    – Dieta vegetariana
    – Vedana e dhyana, pensiero positivo unito alla meditazione
  11. Ananda yoga: la pratica più ispirata, elevare la propria coscienza attraverso posture dolci, corretti allineamenti ed esercizi di respirazione per trovare la dimensione interiore e raggiungere una vita più felice.
yoga posture

Il maestro TKV Desikachart insegnante di yoga moderno, famoso per la sua capacità di demistificare gli insegnamenti e il suo sostegno nel campo del benessere disse: «Chiunque può respirare. Dunque chiunque può praticare yoga». Ora non resta che scegliere il tipo di yoga che si vuole approcciare.

TOPIC fitnessyoga
blank
Giornalista pubblicista, attratta dalla natura e dal benessere, una persona dinamica e motivata da una costante voglia di conoscere il mondo che la circonda. Laureata in Relazioni Pubbliche e Pubblicità, con uno spiccato interesse per la moda, lo yoga e la buona cucina.