AmbienteAttualità

Adidas, due modelli storici di scarpe diventano vegani

Il brand di abbigliamento sportivo ha rivisitato due dei suoi modelli più classici rendendoli "animal free": al posto del cuoio c'è la plastica riciclata

Scarpe vegane per Adidas. Il marchio di abbigliamento sportivo ha lanciato lo scorso 9 giugno delle sneakers prodotte senza derivati animali e con materiali sostenibili e riciclati. In realtà si tratta di remake di due modelli classici del brand tedesco molto conosciuti dai clienti più fedeli: Samba e Continental 80.

Adidas vegane

Come sono fatte le scarpe vegane di Adidas

Le nuove proposte si inseriscono nel filone Our Icons Go Vegan, iniziativa con la quale Adidas sta rivisitando i prodotti più apprezzati dai suoi clienti nel corso degli anni per renderli disponibili anche a chi sposa lo stile di vita animal free in tutti i suoi consumi. Per le nuove Samba and Continental 80 il cuoio è stato sostituito da poliestere riciclato ricoperto da un rivestimento in poliuretano. Le Continental 80 sono composte anche da un’intersuola aggiuntiva realizzata con una particolare schiuma fatta di etilene e acetato di vinile (EVA) derivata dalle alghe. L’azienda stima che, grazie all’impiego di questo materiale naturale, sono stati puliti circa 30 litri di acqua di lago. Inoltre, entrambe le scarpe avranno il logo “Adidas Original Vegan” stampato sul tallone così da aiutare i clienti a riconoscere i modelli animal-free da quelli forgiati con i classici materiali.


I precedenti progetti animal free ed eco

Anche Adidas, quindi, cerca di andare incontro alla sempre più forte sensibilità verso l’ambiente dei consumatori. Le proposte arrivano dopo la promessa, fatta a inizio 2020, che l’azienda avrebbe utilizzato almeno il 50 per cento di materiali riciclati e rifiuti di plastica per le sue creazioni. Non si tratta, però, del primo progetto in questa direzione. Già nel 2018 aveva trasformato le sue sneakers più amate, le Stan Smith, in scarpe vegane, senza cuoio e pelle di camoscio. Un progetto realizzato con l’attivissima modella vegetariana Stella McCartney, figlia dell’ex Beatles Paul.

Più di recente, il brand tedesco aveva sviluppato il “modello di scarpe sportive dall’impronta ecologica più bassa in assoluto”, adatto anche ai vegani, in partnership con il marchio famoso per il suo approccio ecofriendly Allbirds. E Reebok, marchio del gruppo Adidas, ha invece alzato il sipario sulle prime scarpe da corsa fatte solo di materiali naturali l’anno scorso, le Forever Floatride GROW. Tra le risorse utilizzate ci sono l’eucalipto, la gomma naturale e la schiuma di alga. Assente la plastica derivata da petrolio.

La sfida con Nike

In questa rivoluzione green dell’offerta nel settore dell’abbigliamento sportivo, non poteva mancare la grande rivale di Adidas, Nike. Il marchio americano ha svelato Space Hippie, linea di sneakers a base vegetale realizzate con rifiuti riciclati come bottiglie di plastica e scarti di produzione delle fabbriche tessili come t-shirt e frammenti di filo.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.