FoodGastronomiaLifestyle

A Londra va sempre più di di moda il mix di take away

A Londra spopola il mix di take away,un nuovo stile fusion che rispecchia l’aspetto multiculturale della città.

A Londra, città europea all’avanguardia, il tanto amato take away sta assumendo nuove forme. La moda del momento è infatti quella di mischiare cucine diverse, combinando elementi e piatti provenienti da paesi diversi. Che questo stile fusion sia il segnale di un cambiamento più ampio sulle abitudini alimentari dei cittadini londinesi?

mix take away londra

Il nuovo stile di «take away fusion»

Avete mai pensato di ricorrere a servizi diversi di take away per avere una cena che combini cucine diverse? Il cibo fusion è diventato così comune nella capitale che i londinesi stanno aspettando con impazienza servizi da asporto che vadano a soddisfare questa esigenza, ma anche menù di locali e ristoranti che siano sempre più ampi e trasversali. Ma quali sono le cucine più amate e mescolate tra di loro? Le statistiche evidenziano che l’abbinamento preferito sia quello tra cucina indiana e cinese, un mix soprannominato «Chindian»; non parliamo di una semplice aggiunta di condimenti quali curry o salsa di soia, ma si piatti come la zuppa manchow, il pollo alla Manchurian o il paneer al peperoncino che rappresentano una vera e profonda collisione di due cucine. Questo mix ha in realtà origini lontane nel tempo, che risalgono ai primi del Novecento. Fu allora, infatti, che i migranti cinesi a Calcutta iniziarono a provare a ricreare i sapori di casa, usando ingredienti e soprattutto spezie locali.

mix take away cucina indiana cinese

Il professore Charles Spence della Oxford University, esperto di psicologia sperimentale che insieme ad altri accademici ha preso parte a una ricerca condotta da JustEat, prevede con entusiasmo che questo tipo di piatti sono solo l’inizio di un trend futuro. Afferma inoltre che questi «ibridi alimentari» sono la conseguenza inevitabile in una metropoli che è da secoli ricettiva alle nuove idee e ai nuovi sapori. La maggior parte del cibo sulle tavole degli inglesi, in realtà, è già una fusione di cucine, basta pensare che il noto Fish and Chips è un mix di cucina ebraica, francese e belga.


Il mercato del take away inglese cresce e va in nuove direzioni

Quello del take away è un mercato in rapida espansione in Inghilterra, che viaggia a passo più spedito di quello della ristorazione. Lo dimostrano i numeri; una recente ricerca ha evidenziato che il fatturato dei primi 100 take away del Regno Unito è aumentato del 10% in appena un anno, fino a 2,7 miliardi di sterline da 2,46 miliardi di sterline. Ciò contrasta nettamente con i 100 gruppi di ristoranti del Regno Unito, i cui utili sono scesi del 64% a 125 milioni di sterline da 345 milioni nell’ultimo anno.

Ma in che direzione stanno andando i take away inglesi? Non solo si prospettano offerte che puntino sempre più a mescolanze e nuovi piatti, ma si fa strada sempre più anche il take away salutista. Ne è la prova il successo che sta riscuotendo il servizio di food delivery EatFirst, che propone un menù sano, gourmet e sostenibile, privo di conservanti e ingredienti artificiali e confezionato in imballaggi riciclati ed ecologici. Non ci resta che aspettare il prossimo passo.

blank
Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.