NutrizioneSalute

6 patatine fritte sono la porzione perfetta, non una di più

Secondo gli esperti 6 patatine fritte sono la porzione perfetta da mangiare, che sia al fast food, a casa o al ristorante poco importa. E non è solo una questione di calorie.

La notizia potrà lasciare molti interdetti: 6 patatine sono la porzione perfetta, non se ne dovrebbe mangiare di più se si vuole seguire una dieta sana. Ovviamente il numero va aggiustato in base alla dimensione delle stesse, ma il messaggio rimane lo stesso, e dice chiaramente che esagerare con l’emblema del contorno da fast food può far male alla salute. Non sarebbe infatti solo una questione di dieta o di calorie, ma anche di sostanze potenzialmente dannose per il nostro organismo, anche se nel mondo della nutrizione anche gli esperti possono essere poco d’accordo.

6 patatine porzione perfetta

Perché è meglio mangiare poche patatine fritte

È giusto ricordarsi che in una dieta equilibrata si possono mangiare praticamente tutti gli alimenti possibili e immaginabili, basta consumarne la giusta quantità. Va anche detto però che se si stilasse una lista di ortaggi in base alla loro salubrità la patata sarebbe tra le ultime posizioni. L’alto indice glicemico è stato collegato con un aumento del rischio di obesità, diabete e malattie cardiache da uno degli ultimi studi pubblicati dal The American Journal of Clinical Nutrition. In più non hanno gli stessi componenti nutrizionali che caratterizzano altra verdura, come i vegetali a foglia verde.

LEGGI ANCHE: Patatine, ecco la fumosa storia dietro la loro origine

meglio mangiare poche patatine

Quando vengono sbucciate – nella buccia sono presenti la maggior parte dei composti utili alla nostra dieta – e fritte, il loro profilo nutrizionale peggiora ulteriormente. In Italia questo problema diventa di anno in anno più preoccupante con il dilagare dei fast food, ma negli Stati Uniti assume una dimensione praticamente inimmaginabile per noi europei. Per risolvere questa situazione gli esperti consigliano una drastica riduzione delle porzioni, e ai clienti si consiglia di dividere persino quelle più piccole in due persone.

La porzione giusta può fare la differenza

Quando si tratta di mettere nel piatto la giusta porzione di patatine, nutrizionisti e dietologi sono abbastanza unanimi: più che la qualità delle patate o dell’olio, la differenza la fa la quantità di patatine consumate. Piuttosto che mangiare il classico contorno degli hamburger è meglio dedicarsi ad una bella insalata, ma se proprio non si può rinunciare, bisogna tenere a mente che 6 patatine fritte sono la porzione perfetta.

porzione giusta patatine

È vero, 6 patatine sembrano un numero assolutamente inconciliabile con le porzioni che si trovano comunemente nei locali, ma ridurre il loro numero è un buon modo per togliersi la voglia senza incidere sulla propria salute. Da evitare invece assolutamente le salse con cui le accompagniamo, soprattutto se sono a base di formaggio o contengono ulteriori grassi animali: se una porzione tradizionale di patatine può ingrassare quanto un hamburger, le calorie raddoppiano se accompagnate da salse caloriche. Meglio mettersi il cuore in pace insomma, se si vuole seguire una dieta sana è meglio stare molto attenti con questo contorno.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.