AmbienteEcologiaFrutta & Verdura

5 ottime ragioni per investire sul biologico in Asia

Il mercato del bio è in ascesa da anni e in Asia, in particolare, ci sono ottimi motivi per investire proprio sul biologico.

Parole come biologico e naturale negli anni sono diventate sempre più importanti per il carrello della spesa dei consumatori. Si tratta di concetti che oggi, in Asia soprattutto, offrono ottimi motivi per investire, dove giganti come l’India diventano pionieri della lotta contro i pesticidi e la produzione, appunto, biologica su vasta scala. Di seguito troverete 5 tra le ragioni più importanti del successo di questo settore nel continente Asiatico.

ottime ragioni per investire sul biologico in Asia

1. Domanda in crescita

Cina e India sono le due nazioni più popolose del pianeta, assieme corrispondono a quasi il 40% della popolazione globale. Ancora più importante, sono Paesi in cui la popolazione sta uscendo – con tutti i limiti e le particolarità del caso – da una fase di critica di povertà. Sempre più persone vogliono accedere ad un cibo migliore e più sano, e il biologico sembra assolvere perfettamente il compito.

2. Esportazione di prodotti biologici

Oltre ad essere le più popolose del mondo, India e Cina sono anche le maggiori esportatrici di prodotti biologici in Asia. Non solo per il successo di questo tipo di alimenti, ma anche grazie ai forti investimenti statali che sta ricevendo l’agricoltura bio, soprattutto in India. Tra i maggiori acquirenti ci siamo anche noi europei.

Esportazioni di prodotti biologici

3. Crescita dell’e-commerce

Le soluzioni d’acquisto da provare seduti comodamente sulla poltrona di casa non sono una novità in occidente, ma in Asia la spesa on-line sta diventando sempre più efficace. Un accesso a internet sempre più capillare sta portando sempre più persone ad acquistare prodotti dalla rete, e le piattaforme dedicate interamente al biologico sono in netta crescita.

4. Supporto governativo

Sempre a proposito di India, il governo sta spingendo molto sul settore biologico, al punto da incentivare con un supporto economico sia la produzione che l’acquisto di questi prodotti. Gli agricoltori che scelgono di lavorare la terra in maniera bio hanno accesso a assistenza finanziaria grazie a numerosi piani di sostegno. Anche in Cina la situazione è simile, e sono in fase di studio alcune strategie per spingere la produzione verso quel tipo di mercato.

Supporto governativo
Foto di Tim Chong

5. Nuove varietà e nuovi gusti

Sia l’India che la Cina sono nazioni profondamente tradizionali quando si parla di alimentazione, ma entrambi questi mercati, oltre ad apprezzare la naturalità dietro al biologico, si stanno lentamente aprendo. Superfood che fino a qualche anno fa non erano assolutamente presi in considerazione oggi fioriscono come non mai, accoppiate con una produzione strettamente bio.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.