AmbienteEcologiaHot Topic

L’India elimina i pesticidi

Lo stato indiano del Sikkim ha eliminato i pesticidi, in un percorso durato dieci anni oggi d’esempio per l’intera India. E forse, presto, anche per altre nazioni.


Il Sikkim è il primo stato indiano a eliminare i pesticidi, una manovra che presto potrebbe coinvolgere l’intera India. Nel giro di 15 anni il piccolo stato è diventato il primo al mondo ad essere al 100% biologico, un’esigenza nata dalle conseguenze negative della rivoluzione verde, quella che oggi si concentra su big data e robot. Negli anni ‘50 e ‘60 però erano i pesticidi e i fertilizzanti, con tutte le loro conseguenze.

India elimina pesticidi

Il mercato del biologico non si ferma

Si calcola che nell’intera India il mercato del biologico cresca del 25% ogni anno, anche grazie all’esempio virtuoso del Sikkim, che è riuscito a fare della sua scelta drastica una vera e propria attrazione. Certo forzare un popolo a consumare solo un certo tipo di prodotti ha le sue conseguenze: il blocco delle importazioni per i prodotti non biologici ha fatto alzare i prezzi di frutta e verdura, portando i cittadini locali a manifestare preoccupati. Di contro i funzionari del piccolo stato hanno provato a fissare un tetto massimo per il prezzo degli ortaggi, così da renderli in ogni caso accessibili a tutta la popolazione.

mercato biologico non si ferma
Foto di M. DeFreese

I risultati però sono incoraggianti: la produzione di cardamomo, per esempio, è salita del 23% dal 2014, segno che la popolazione di api del paese sta tornando a fiorire. Anche il turismo è aumentato! Secondo i dati forniti dal dipartimento del Turismo del Sikkim i visitatori sarebbero più che raddoppiati, anche per la scelta della produzione esclusivamente biologica. Ora anche il resto della nazione vorrebbe mettersi in pari con lo stato periferico, motivo per cui gli investimenti sul settore sono in costante crescita.

TOPIC bioindia
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.