FoodGastronomia

10 Street Food al Carnevale di Rio da non perdere

Quando si parla dello street food del Carnevale di Rio ci sono alcuni piatti che non bisognerebbe lasciarsi scappare. Abbiamo raccolto i 10 di cui non potrete fare a meno.

Quando si parla del Carnevale di Rio vengono subito alla mente carri, sfilate e le danze colorate, ma lo street food è altrettanto importante. La scena gastronomica del paese è un vero e proprio calderone in cui ribollone culture diverse: i piatti sono il risultato di anni di influenze e contaminazioni, culminati in una cucina che fa innamorare, anche con i suoi piatti più minimalisti.

1. Kibe

kibe
Foto di Jandira

Conosciuti anche come quibe o kibbeh, i kibe sono dei piccoli snack di carne originari del Libano. È molto particolare la loro trasformazione da piatto tipico del Medio Oriente a leccornia brasiliana, ma è il risultato della natura del paese, che da sempre ha accolto persone da tutto il mondo. La versione più storica vuole i kibe preparati con un trito di carne di agnello e grano bulgur.

2. Picanha

Picanha
Foto di Medium

Non c’è forse piatto più conosciuto proveniente dal Brasile che la Picanha. Nel paese sudamericano esiste addirittura una tipologia specifica di ristoranti, le churrascherie, che si dedicano solo ed esclusivamente al barbecue. Secondo la tradizione il particolare modo di cucinare la carne allo spiedo è rimasto nei cuori dei brasiliani per via dei «cowboy» del sud del Brasile, che erano soliti cuocere in questo modo la carne. Comunque con il termine Picanha si indica una parte del manzo in particolare, il codone, cucinato con uno strato di grasso tipicamente spesso un centimetro.

3. Bacalhau

bacalhau
Foto di Ricettaidea

Il nome di questo piatto ricorda molto la sua controparte italiana: il Bacalhau non è altro che il baccalà, servito sotto forma di bocconi. Le piccole polpette vengono preparate mescolando il pesce alle patate, con l’aggiunta di qualche erba fresca. Il tutto viene fritto e servito in porzioni piccole, morbide e delicate, pronte per essere mangiate per strada, lo street food perfetto per il Carnevale di Rio.

LEGGI ANCHE: Qual è la differenza tra baccalà e stoccafisso

4. Coxinha di pollo brasiliana

Coxinha
Foto di Tasty

Le polpette coxinha sono croccanti e saporite, un classico tra gli street food brasiliani da provare al Carnevale di Rio. Il trucco per la consistenza perfetta è un sottile strato di impasto a racchiudere una farcitura di pollo, a sua volta passata nel pan grattato. Il risultato sarà particolarmente croccante, un cibo perfetto da sgranocchiare mentre si cammina per strada oppure per accompagnare un aperitivo, soprattutto quando è a base di guaranà.

LEGGI ANCHE: Cos è il guaranà, la bevanda energetica dal Brasile

5. Feijoada brasiliana

Feijoada brasiliana
Foto di Buteco Bistro

È spesso considerata uno dei piatti nazionali per eccellenza, la Feijoada brasiliana, uno spezzatino dal sapore intenso che include differenti tagli del maiale, comprese alcune parti del quinto quarto. Il tutto viene accompagnato da fagioli neri, cotti assieme alla carne per un lungo periodo di tempo. Secondo la tradizione sarebbero stati gli immigrati più poveri a ideare il piatto, un modo semplice per rendere più appetitosi i tagli meno pregiati dell’animale.

LEGGI ANCHE: Quinto quarto, il re della cucina popolare

6. Pão de queijo

Pao de queijo
Foto di Vovo Palmirinha

Uno dei piatti meno conosciuti all’estero ma molto apprezzato in Brasile, l’originale del Pão de queijo è legata alle regioni più meridionali dello stato. È una sorta di pane con formaggio fatto con un semplice mix di farina di tapioca e queijo Minas, un particolare latticino spalmabile. È mangiato ad ogni ora del giorno ma a colazione va per la maggiore, soprattutto con un po’ di marmellata.

7. Acarajé con vatapá

Acarajé con vatapá

Per chi vuol sfidare la propria resistenza al piccante questo street food a forma di pallina è un vero must del Carnevale di Rio. Probabilmente la sua origine ha a che fare con l’Africa, ma quello che è importante tenere presente è che il vatapa è un mix di mollica di pane, frutta secca, gamberetti e peperoncino, davvero molto piccante.

8. Patatine di manioca

Patatine di manioca
Foto di Tastemade

La manioca è un tubero coltivato in tutto il Brasile ed è uno degli ingredienti più utilizzati nella cucina del paese. Conosciuta anche come cassava, spesso e volentieri la si trasforma in una sorta di farina, ma la si può mangiare anche fritta, ridotta in sfoglie sottili come se fossero delle patatine.

9. Brigadieros da Escocia

Brigadieros da Escocia
Foto di Rock cafè

Un dolcetto pensato per i periodi più bui che nel tempo è diventato un vero simbolo della tradizione dolciaria brasiliana. I Brigadieros da Escocia prendono il nome da un politico famoso negli anni ‘40, il Brigadier Eduardo Gomes. Divennero particolarmente famosi durante la seconda guerra mondiale, quando molti ingredienti furono razionati: fatti con latte condensato e cacao questi dolcetti divennero tanto accessibili quanto apprezzati.

10. Pastel de queijo

Pastel de queijo
Foto di Restaurante la famille

Ultimi ma non ultimi ci sono i Pastel de queijo, un impasto fritto che puà essere accompagnato da moltissimi tipi di ripieni diversi. Dal pollo al manzo tritato passando per il formaggio, queste palline croccanti e saporite vengono servite come aperitivo o street food. Si possono trovare anche versioni dolci, abbinate per esempio con frutta, caramello o cioccolato.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.